Eles: aumentano i ricavi, no la redditività. Cosa fare in Borsa con azioni?

Eles: aumentano i ricavi, no la redditività. Cosa fare in Borsa con azioni?

Eles: aumentano i ricavi, no la redditività. Cosa fare in Borsa con azioni?

Salgono i ricavi di Eles nel 2021, non la redditività. Il fornitore mondiale di soluzioni per il test dei dispositivi a semiconduttore con applicazioni automotive e mission critical ha approvato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021 che riporta ricavi per 19 milioni di euro (+5% anno su anno), un ebitda pari a 3,16 milioni (-10,4%), un ebit a 1,07 milioni (-31,3%) e un risultato netto a 854 mila (-49,3%). Inoltre, la posizione finanziaria netta è risultata positiva per 3,17 milioni.

Continuano gli investimenti strategici dell’azienda in R&D per preservare la leadership tecnologica, pari a 1,9 milioni di euro. “Nonostante la pandemia Covid-19 la domanda dei semiconduttori è rimasta solida, con una crescita del 25,7%”, ha riportato la società, sottolineando anche come alcune consegne siano state “spostate al 2022 a causa di difficoltà ambientali contingenti quali shortage e pandemia, che hanno impattato anche sui piani di investimento dei clienti che, per soddisfare la domanda crescente nel breve termine, hanno aumentato l’utilizzo della capacità produttiva esistente e dato avvio alla costruzione nel lungo termine di nuovi impianti di produzione”.

“La società ha dimostrato capacità di adattamento alle dinamiche di mercato sostenendo la crescita delle vendite con la componente servizi, fattore distintivo di Eles. Passando dal 42% nel 2020 al 41,6% nel 2021 l’incidenza dei consumi di materie prime ha registrato un decremento, anche se in parte mitigato dall’incremento dei costi di acquisto legato allo shortage”, ha spiegato l’ad Francesca Zaffarami, precisando che “la società non ha rallentato il processo di rafforzamento dell’organizzazione a supporto del piano di sviluppo, i cui impatti economici non sono ancora pienamente riflessi nei risultati correnti. La situazione patrimoniale e finanziaria della società è solida. Grazie alla capacità di leva che ne consegue, l’azienda è determinata a perseguire la strategia di crescita, sia per via organica che per linee esterne”.

Il presidente Antonio Zaffarami ha aggiunto: “Nel periodo abbiamo acquisito ordini da nuovi clienti negli Stati Uniti, in Israele, in Europa e Taiwan, oltre a consolidare i rapporti con gli attuali clienti grazie alla nostra capacità di innovazione, che ha visto il lancio di due nuove piattaforme nel mercato, Art Mtx e Smart Mtx, e l’avvio di collaborazioni per la trasformazione della nostra metodologia in un insieme di tool automatici che renderà scalabile anche la nostra offerta di servizi. La strategia 2022 vedrà Eles svilupparsi fortemente in ambito aerospace & defense, anche attraverso M&A: la prima milestone è stata posta a gennaio 2022 con l’acquisizione della società Campera-Es di Livorno.”

 

Eles: inverted hammer preludio ad un movimento rialzista

Il titolo Eles sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, nonostante la performance negativa registrata nella seduta di ieri (-1,42%). Dopo un’apertura in linea con la chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno dapprima intrapreso un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 2,88, per poi invertire drasticamente la rotta andando a chiudere sul minimo di giornata a quota 2,78.

Tale movimento ha permesso alle quotazioni di creare un particolare pattern grafico (derivante dall’analisi Candlestick) denominato “Inverted hammer”, indicante solitamente una inversione di tendenza. E poiché questa configurazione si trova presente all’interno del recente trend ribassista iniziato lo scorso mercoledì (massimo a 3,04 euro), ci sono buone probabilità di assistere ad un rimbalzo dei corsi, già a partire da questa settimana.

L’impostazione grafica, infatti, vede i prezzi stazionare già al di sopra dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati rialzisti da tempo. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 54. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 2,88 con target nell’intorno dei 3,04 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 2,78 con obiettivo molto vicino al livello 2,62.

 


L’andamento di breve termine del titolo ELES

Post correlati

Coinbase: Cathie Wood non perde la fiducia e accumula azioni

McDonald’s lascia la Russia: a Wall Street cosa fare con titolo?

Space economy: ecco 4 azioni su cui puntare

CNH Industrial: trimestre batte le stime, cosa fare in Borsa con azioni?

Toshiba: 10 investitori in lizza per l’acquisizione della società

Lascia un commento