Fallen angels: ecco l’ETF che investe nei bocciati del rating - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Fallen angels: ecco l’ETF che investe nei bocciati del rating

Un foglio di carta con la scritta Exchange Traded Fund esce da una macchina da scrivere

Gli elevati tassi di interesse e il previsto rallentamento economico, che potrebbe sfociare in una recessione nel 2024, ha spinto molti gestori a consigliare prudenza sull’investimento in obbligazioni corporate high yield. I bond ad alto rendimento sono quelli appartenenti alle categorie inferiori a BBB- (Baa3 per Moody’s). Compensano gli investitori con un rendimento più elevato a fronte di un rischio maggiore.

All’interno di questa categoria VanEck ha selezionato, per il suo nuovo ETF VanEck US Fallen Angel High Yield Bond UCITS ETF, i bond high yield retrocessi dalle categorie superiori. La logica che c’è dietro alla decisione di investire in obbligazioni corporate ad alto rendimento bocciate dalle agenzie di rating è di sfruttare la svalutazione che subiscono i titoli in seguito alla decisione.

“Molti investitori istituzionali sono costretti, a causa del proprio mandato, a vendere le obbligazioni quando sono declassate al di sotto dell’investment grade. La nostra strategia acquista quindi sistematicamente obbligazioni ipervendute e possibilmente sottovalutate” ha spiegato Martijn Rozenuller, amministratore delegato di VanEck Europe.

 

Come funziona l’ETF sui fallen angels di VanEck

La strategia fallen angels dell’ETF investe in settori che subiscono frequenti declassamenti. In passato è stato così ad esempio per il settore bancario nel 2008 o per il settore energetico nel 2016. Rispetto alle obbligazioni high yield, i fallen angels presentano spesso una qualità del credito più elevata, con una maggiore concentrazione di rating BB, nonostante il downgrade.

“Questi fallen angels in passato hanno mostrato una maggiore probabilità di riconquistare lo status di investment grade dopo un declassamento rispetto al più ampio universo delle obbligazioni high yield. Questa dinamica offre un potenziale di rialzo del prezzo a cui gli investitori possono partecipare con il nostro ETF” ha proseguito Rozemuller.

L’ETF di VanEck, in particolare, consente agli investitori di investire su obbligazioni corporate statunitensi inizialmente emesse nella categoria investment grade e successivamente retrocesse tra i “junk bond”. L’obiettivo del fondo è di replicare l’indice ICE US Fallen Angel High Yield 10% Constrained Index che raccoglie obbligazioni con durata residua minima di un anno.

Il prodotto, identificato dal codice ISIN IE000J6CHW80, prevede un Total Expense Ratio dello 0,35% annuo, è a replica fisica del sottostante e viene ribilanciato mensilmente. I proventi sono ad accumulazione.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *