Azioni FinecoBank, cosa fare in Borsa con record di clienti? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni FinecoBank, cosa fare in Borsa con record di clienti?

L'esterno della sede di FinecoBank a Milano, con il murales che rappresenta due anziani in vacanza che indossano degli occhiali per la realtà virtuale

Cosa fare in Borsa con le azioni FinecoBank? Vediamo insieme il quadro tecnico del titolo e le prospettive di mercato partendo dai dati della raccolta netta di dicembre, confermatasi solida a 1.226 milioni di euro.  Un’ulteriore prova del crescente successo della piattaforma del gruppo bancario online. Anche l’accelerazione del numero di nuovi clienti si mantiene su ritmi elevati, segnando il nuovo record a oltre 119mila unità.

L’asset mix evidenzia una componente gestita positiva per 184 milioni, con 232 milioni di raccolta retail di Fineco Asset Management e nonostante i deflussi registrati dall’assicurativo (-447 milioni). La raccolta amministrata è stata negativa per 233 milioni di euro mentre quella diretta è stata positiva per 1.275 milioni. Nell’intero 2023 la raccolta netta ha raggiunto 8,8 miliardi, con la componente gestita a 2,7 miliardi e l’amministrata a 8,3 miliardi.

I ricavi del brokerage nel mese di dicembre sono stimati a 14 milioni di euro (+24% rispetto alla media del periodo 2017/2019), confermandosi solidi in un mese caratterizzato dalla consueta stagionalità e da volumi particolarmente bassi. Nel 2023 la stima dei ricavi è di circa 186 milioni, con 38,5 milioni di ordini eseguiti.

Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di Finecobank, ha dichiarato: “I risultati di raccolta del mese di dicembre consolidano le indicazioni positive già emerse nell’ultima parte del 2023, rafforzando il dato complessivo di un anno che ha confermato la qualità del modello di business della Banca in tutte le fasi di mercato. Il ruolo fondamentale della rete di consulenza nell’accompagnare la spinta agli investimenti della clientela ha evidenziato le potenzialità della piattaforma aperta di FinecoBank, all’interno della quale le soluzioni di Fineco AM sono state particolarmente apprezzate. Il massimo storico di nuovi clienti conferma così l’attrattività dell’offerta, completata dalla possibilità di un’interazione diretta con i mercati grazie alla piattaforma di brokerage”.

 

Azioni FinecoBank: quotazioni ritracciano e puntano verso 13,50

Le azioni FinecoBank quotate a Piazza Affari sembrano essere impostato al ribasso nel breve termine, nonostante la performance positiva registrata nella seduta di ieri (+0,25%). Dopo un’apertura al di sotto della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 13,825, per poi andare a chiudere sul finale a quota 13,780.

Dopo il minimo toccato lo scorso 28 novembre sul livello 11,810, l’azione ha drasticamente invertito la propria rotta posizionandosi al di sopra di una ben delineata trendline ascendente, inizialmente molto reattiva (mini-rally rialzista) e successivamente meno inclinata. Momenti di positività quasi sempre intervallati a brevi periodi ritracciamento che non sono mai andati oltre le due/tre giornate.

Il recente raggiungimento dell’area 14 euro, però, sembra rappresentare un ostacolo davvero difficile da superare, tant’è che la resistenza respinge i corsi da ormai due settimane. Considerando che in questi mesi non vi è mai stato uno storno importante, e invece sarebbe necessario, è probabile attendersi nell’immediato una continuazione della debolezza con test del primo supporto individuabile a quota 13,500. Solo successivamente, se quest’ultimo livello terrà, si potrà eventualmente ipotizzare l’acquisto del titolo in un’ottica di rimbalzo.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 13,825 con target nell’intorno dei 14,135 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 13,785 con obiettivo molto vicino al livello 13,490. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sopra dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati ribassisti appena martedì scorso. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’oscillatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 56.


L’andamento di breve termine del titolo FINECOBANK

AUTORE

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *