FinecoBank: la trimestrale conferma una forte crescita, ma le azioni scendono - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

FinecoBank: la trimestrale conferma una forte crescita, ma le azioni scendono

FinecoBank: la trimestrale conferma una forte crescita, ma le azioni scendono

Seduta all’insegna della volatilità per le azioni FinecoBank oggi a Piazza Affari, dopo la presentazione dei conti relativi al primo trimestre 2024. I guadagni iniziali della banca multicanale italiana sono stati annullati a seguito del rilascio, sebbene i numeri certifichino un percorso di crescita forte dell’istituto finanziario in tutte le aree di business.

“I risultati dei primi tre mesi dell’anno confermano la capacità di Fineco di proseguire nel proprio percorso di sviluppo, migliorando ulteriormente gli eccellenti risultati ottenuti nel 2023” ha dichiarato l’amministratore delegato Alessandro Foti. Il top manager ha sottolineato che la spinta verso gli investimenti rimane sostenuta, con “un interesse sempre più marcato dei clienti a interagire con i mercati globali in un’ottica di lungo periodo”. In questo contesto, FinecoBank ha incrementato i dati della raccolta evidenziando “la capacità della rete di consulenza di fornire supporto ai clienti, affiancandoli anche nelle scelte più complesse”, ha detto Foti.

 

FinecoBank: gli highlights del primo trimestre 2024

Nei primi tre mesi del 2024 FinecoBank ha ottenuto entrate per 327 milioni di euro, con una crescita dell’11,4% rispetto ai 293,7 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno scorso. In tale contesto, i ricavi provenienti dal margine finanziario – che comprende il margine di interesse e la gestione della tesoreria – sono ammontati a 180,76 milioni di euro; gli introiti derivanti dalle commissioni nette sono risultati di 128,58 milioni di euro; il risultato da negoziazioni, coperture e fair value è stato di 17,49 milioni di euro. Gli altri proventi si sono attestati a 0,18 milioni di euro.

L’utile netto del primo trimestre 2024 è stato pari a 147 milioni di euro, appena al di sotto dei 147,25 milioni di euro del trimestre di marzo 2023. Escludendo gli oneri sistemici, il reddito netto è salito del 12,4%. Le masse gestite di Fineco Asset Management sono ammontate a 32,3 miliardi, di cui: 21,1 miliardi di euro riferiti alla clientela retail e 11,2 miliardi di euro agli investitori istituzionali. Dal punto di vista patrimoniale, FinecoBank mostra una certa solidità con un CET1 Ratio del 25%.

 

La guidance

L’outlook della società per il 2024 è molto confortante, grazie a ricavi attesi a livelli record. In particolare: le entrate investing sono previste in salita “low double digit”, ipotizzando un effetto di mercato neutro; le commissioni bancarie sono stimate in linea con quelle del 2023; i ricavi brokerage sono attesi solidi, a uno stadio ben superiore al periodo pre-Covid, a parità volumi di mercato e volatilità.

La banca prevede anche costi in crescita del 6% su base annua, con un rapporto cost/income inferiore al 30% per via “della scalabilità della piattaforma e della forte efficienza operativa”. La società si aspetta  un CET1 Ratio e un Leverage Ratio in crescita, con l’obiettivo per quest’ultimo sopra il 4,5%. La raccolta netta dovrebbe rimanere “robusta, di alta qualità e con la priorità sul mantenimento del mix prevalentemente orientato verso il gestito”.

Sul fronte dell’acquisizione dei clienti, è attesa la prosecuzione del forte trend di crescita che ha visto nel primo trimestre 2024 l’acquisizione di 39.545 nuove unità, in progresso del 24,5% rispetto al primo quarto del 2023. Alla fine di marzo di quest’anno, il totale dei clienti di FinecoBank arrivava a 1.590.239 unità. Quanto al dividendo per azione, la società prevede un incremento. La società aveva approvato una cedola di 0,69 euro per azione con riferimento al 2023, con pagamento da effettuarsi il 22 maggio di quest’anno.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *