Goldman Sachs taglia gli investimenti alternativi, ecco perché - Borsa&Finanza

Goldman Sachs taglia gli investimenti alternativi, ecco perché

Goldman Sachs taglia gli investimenti alternativi, ecco perché

Goldman Sachs taglierà gli investimenti alternativi nel prossimo futuro. Lo ha affermato Julian Salisbury, direttore finanziario dell’asset management della banca in un’intervista: “Mi aspetterei di vedere un calo significativo dai livelli attuali. Non si andrà a zero perché continueremo a investire” ha detto. Ulteriori dettagli saranno forniti durante l’investor day di Goldman Sachs che sarà tenuto il 28 febbraio.

 

Goldman Sachs: tutti i numeri sugli investimenti alternativi

Attualmente, l’istituto finanziario americano ha in gestione circa 59 miliardi di dollari di investimenti alternativi nella sua divisione di asset management. Erano 68 miliardi di dollari nel 2022, parte di un portafoglio che ha registrato un calo del 39% dei ricavi netti a 13,4 miliardi di dollari. In questo contesto, gli introiti da investimenti azionari sono scesi del 93% e quelli di debito del 63% secondo i dati forniti dalla società. “Il contesto per l’uscita dagli asset è stato molto più lento nella seconda metà dell’anno, il che significa che siamo stati in grado di realizzare meno guadagni sul portafoglio rispetto al 2021”, ha affermato Salisbury.

Adesso cosa bisogna aspettarsi? Il Cio di Goldman prevede un “declino più rapido degli investimenti di bilancio legacy” se il contesto migliorerà per le vendite di asset. “Se avessimo un paio di anni normalizzati, ci sarebbe una riduzione”. A tenere banco risulta essere il credito privato, verso cui i clienti stanno mostrando un interesse molto elevato. Salisbury ritiene che, oltre che dai rendimenti interessanti, gli investitori sono attratti  dall’idea di “possedere qualcosa di più difensivo in un contesto economico incerto”. Secondo i dati forniti da Preqin, le attività di credito privato complessivamente sono più che raddoppiate a oltre 1.000 miliardi di dollari dal 2015. L’interesse degli investitori è anche per i fondi di private equity, rileva il manager aziendale. Infatti, molti stanno cercando di acquistare posizioni nel mercato secondario quando gli investitori esistenti vendono le loro partecipazioni.

 

Cosa comporta il taglio degli investimenti

Ma cosa significa il taglio degli investimenti in bilancio di Goldman Sachs? Secondo Mark Narron, senior director delle banche nordamericane presso l’agenzia di rating Fitch, tutto ciò serve a ridurre la volatilità degli utili. Tra l’altro, afferma l’esperto, la perdita di investimenti riduce la quantità di attività ponderate per il rischio che vengono utilizzate dai regolatori per stabilire quanto capitale una banca deve detenere in bilancio. Goldman Sachs ha deluso nell’ultima trimestrale, non raggiungendo i target di utili che gli analisti si aspettavano. Inoltre, l’azienda di credito statunitense ha dato vita al suo più grande round di licenziamenti dalla grande crisi del 2008, lasciando a casa oltre 3.000 dipendenti.

 

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *