House of Trading 21 giugno 2022: i listini mondiali prendono fiato - Borsa e Finanza

House of Trading 21 giugno 2022: i listini mondiali prendono fiato

House of Trading 21 giugno 2022: i listini mondiali prendono fiato

Le parole della Governatrice della BCE Christine Lagarde, in audizione ieri all’Europarlamento, sullo scudo anti-spread, hanno tranquillizzato i mercati e ridotto le pressioni sui rendimenti dei BTP italiani, nonostante ancora non siano stati resi noti dettagli e tempistiche della messa in opera dello scudo. Lo spread tra il titolo di Stato decennale italiano e il Bund nella giornata di oggi martedì 21 giugno è sceso fino a 183,88 punti, con il rendimento del BTP a quota 3,75% e il Bund a 10 anni all’1,76%. Allineati sullo stesso trend tutti gli altri rendimenti obbligazionari dell’area euro. Permane il segno positivo sugli indici di Borsa europei: il FTSE Mib segna il +0,93% a 22.207,77 punti, DAX +1,04% a 13.403,91 punti ed Euro Stoxx 50 +1,17% a 3.510,56 punti. 

Resta in ogni caso alta l’attenzione del mercato per le mosse delle Banche centrali. Un’accelerazione della stretta monetaria per contrastare l’inflazione rischierebbe di fiaccare l’economia globale e avvicinare lo spettro della stagflazione. Se ne capirà di più domani, quando in calendario c’è la testimonianza semestrale del Presidente della Fed, Jerome Powell, al Senato Usa, dalla quale gli investitori sperano di trarre qualche indicazione in più sulle future mosse della Banca Centrale statunitense.

 

Materie prime ancora in tensione

I prezzi peraltro continuano a rimanere elevati nel settore delle materie prime. Oggi il petrolio si muove in rialzo di oltre un punto e mezzo percentuale (WTI e Brent rispettivamente a 110 dollari al barile e 116 dollari) mentre il gas tratta or in Europa a 124 euro al megawattora (+2,8%).

 

Leonardo sotto la lente a Piazza Affari

Tra i temi di giornata da segnalare, a Piazza Affari l’exploit di Leonardo. Il gruppo della difesa ha raggiunto un accordo vincolante per la fusione della controllata statunitense DRS con l’israeliana Rada Electronic Industries, società attiva nei radar tattici militari quotata al Nasdaq e a Tel Aviv, con l’obiettivo di portare DRS in Borsa. Al perfezionamento dell’operazione, previsto entro fine 2022, DRS sarà quotata sia al Nasdaq sia alla borsa di Tel Aviv.

Come investire dunque a fronte di questo contesto?  A questa domanda risponderanno alle 17:30 il trader Giovanni Picone e l’analista Enrico Lanati durante la ventiquattresima puntata di House of Trading di martedì 21 giugno 2022, fornendo indicazioni per l’operatività quotidiana sui mercati.

 

 

House of Trading: situazione invariata con analisti in vantaggio di un punto

La ventitreesima puntata del 14 giugno 2022 ha lasciato invariato il vantaggio degli analisti sui trader, 25 a 24. Del trader Stefano Serafini non è entrata a mercato l’operazione short su petrolio WTI, mentre dell’analista Luca Discacciati non è entrata a mercato l’operazione long su cambio euro dollaro. Di Serafini hanno invece raggiunto stop loss le altre 4 strategie: long su Nasdaq 100, S&P 500 e cambio EUR/USD, short su oro. Anche l’analista Discacciati ha preso lo stop loss sulle altre 4 strategie: short su Tesla, Amazon, Nasdaq 100 e DAX. Mentre i trader hanno una sola operazione ancora aperta a mercato (long su Tesla), quelle degli analisti ammontano a 4 (long su oro, Nvidia, petrolio WTI e short su FTSE Mib).

 

La diretta di martedì 21 giugno 2022: Picone sfida Lanati

Protagonisti della puntata odierna saranno Giovanni Picone per la squadra dei trader ed Enrico Lanati per quella degli analisti. Qui è possibile vedere le 10 strategie di trading che verranno proposte durante la diretta di House of Trading del 21 giugno 2022.

 

 

House of Trading: come funziona il contest e squadre

Il format di “House of Trading – Le carte del mercato” prevede la sfida tra due squadre. Quella dei trader è formata da Nicola Para, Giovanni Picone e Stefano Serafini; quella degli analisti vede la presenza del team dell’Ufficio Studi di Investire.biz, con in gara Luca Discacciati, Enrico Lanati e Paolo D’Ambra.

Nel corso di ogni puntata il rappresentante delle due squadre mette sul mercato 5 strategie operative long/short sui sottostanti preferiti tra indici di Borsa, materie prime, valute, azioni italiane o estere. Le 10 strategie, 5 per i trader e 5 per gli analisti, prevedono un livello di entrata, stop e target.

Le operazioni long e short proposte dai trader e dagli analisti iniziano a essere monitorate dall’apertura dei mercati del mercoledì, giorno successivo alla diretta. Le strategie possono attivarsi da quel momento e fino alle ore 12 del martedì successivo. Le carte che non sono state eseguite vengono tolte dalla sfida. Le strategie che, al contrario, si attivano, vedono realizzarsi due scenari: o target o stop. Se si centra l’obiettivo viene assegnata una carta, in caso contrario no.

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

NAVIGAZIONE ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

VIDEO

La seconda puntata della nuova settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo