Il Sole 24 Ore: cosa fare in Borsa con le azioni del quotidiano economico?
Cerca
Close this search box.

Il Sole 24 Ore: cosa fare in Borsa con le azioni del quotidiano economico?

Il Sole 24 Ore: cosa fare in Borsa con le azioni del quotidiano economico?

Lo scandalo delle copie digitali “gonfiate” aveva suscitato l’indignazione della redazione e dopo l’inchiesta del procura di Milano Roberto Napoletano aveva lasciato la guida del quotidiano Il Sole 24 Ore tra le polemiche. La settimana scorsa la II sezione penale del Tribunale di Milano, presieduta da Flores Tanga, ha condannato il giornalista a due anni e sei mesi, imputato per presunte irregolarità nei conti del gruppo editoriale nel periodo in cui era ai vertici. Le accuse erano false comunicazioni sociali e manipolazione del mercato. La procura aveva chiesto 4 anni.

La proposta di condanna era stata avanzata dal pm Gaetano Ruta, ora alla procura Europea. Napoletano è nel frattempo diventato direttore del Quotidiano del Sud. Secondo l’accusa il giornalista avrebbe svolto un ruolo, oltre che di direttore editoriale, anche di “amministratore di fatto” del Sole 24 ore nel periodo che va dal 23 marzo 2011 al 14 marzo 2017. Napoletano è l’unico dei co-imputati ad aver scelto il rito ordinario. L’ex amministratrice delegata Donatella Treu e l’ex presidente Benito Benedini hanno invece patteggiato la pena davanti al gup in sede di udienza preliminare.

L’ex direttore del quotidiano di Confindustria ha sempre dichiarato di essere innocente, respingendo le accuse di false comunicazioni sociali e manipolazione del mercato. Inoltre, circa un anno fa si è visto annullare dalla Corte d’appello di Roma la sanzione di 280mila euro inflitta dalla Consob. Confindustria, azionista di riferimento del gruppo 24 ore con una quota del 66%, ha ritirato la costituzione di parte civile. La revoca era stata resa nota durante l’udienza dedicata alla requisitoria del pm.

Il Cda de Il Sole 24 Ore aveva deliberato nel marzo 2019 “all’unanimità” di sottoporre alla prossima assemblea dei soci l’azione di responsabilità nei confronti dell’ex presidente Benito Benedini, l’ex amministratore delegato Donatella Treu e l’ex direttore responsabile Roberto Napoletano. Richiesta accolta nell’assemblea del 30 aprile 2019. La decisione aveva portato alle dimissioni del consigliere, e uomo forte dell’associazione, Luigi Abete, sostenitore dell’ex direttore e, poi, anche del nuovo presidente di Confindustria Carlo Bonomi.

“Sono sbalordito. Sono soprattutto innocente e farò appello”, ha detto Napoletano. “Gli atti di questo processo dimostrano in modo inequivoco che sul piano editoriale ho ricevuto un giornale sull’orlo del baratro e ho conseguito risultati editoriali sempre positivi, sempre in netta controtendenza rispetto al mercato e, soprattutto, conseguiti in modo lecito”, ha concluso l’ex direttore.

 

Il Sole 24 Ore: quotazioni sostenute da indicatore Supertrend ma senza brillare

Il titolo Il Sole 24 ore sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, nonostante la performance negativa registrata nella seduta di ieri (-0,39%). Dopo un’apertura al di sotto della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 0,5020, per poi invertire drasticamente la rotta fino a raggiungere un massimo a quota 0,5140, coincidente con il prezzo di chiusura.

Giornata positiva nell’intraday ma con un risultato negativo rispetto alla seduta precedente. Si tratta dell’ennesima contraddizione di questo titolo che oramai si muove in uno stretto trading range compreso tra i livelli 0,5000 e 0,5440 da fine aprile, appoggiato costantemente sull’indicatore Supertrend. Questo permette ai corsi di essere sostenuti e di dare l’impressione di essere pronti per uno slancio rialzista (come avvenuto nel mese di marzo), ma in realtà ogni tentativo viene sempre zavorrato con vendite che riportano l’azione nell’intorno del già citato indicatore. E bisogna stare anche attenti perché il minimo della congestione (0,5000) è una importante soglia psicologica che difficilmente dovrebbe essere violata, ma qualora lo fosse si scatenerebbe un’inevitabile ondata di vendite.

In pratica, Il Sole 24 ore non sale e non scende, manca di direzionalità. Aspettiamola con pazienza. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 0,5440 con target nell’intorno dei 0,5600 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 0,5000 con obiettivo molto vicino al livello 0,4850.

 


L’andamento di breve termine del titolo IL SOLE 24 ORE

AUTORE

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *