Investv: focus sul petrolio dopo spaccatura Opec+ - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: focus sul petrolio dopo spaccatura Opec+

Investv: focus sul petrolio dopo spaccatura Opec+

Nella prima puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, si confronteranno per la squadra gialla Tony Cioli Puviani mentre la squadra azzurra schiererà Corrado Rondelli. Ricordiamo che l’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto di venerdì 2 giugno

Nell’ultima puntata della scorsa settimana si sono confrontati Pietro Paciello per la squadra gialla e Nicola Para per la squadra azzurra. Nello specifico il primo trader ha proposto una strategia rialzista sul titolo Telecom, che ha visto un ingresso in area 0,2518 euro ed aveva uno stop posto a 0,246 euro ed un target situato a 0,258 euro. Con una chiusura alle 17,30 del titolo a 0,2524 euro, l’operazione ha visto con un l’utilizzo di una leva 5, una performance positiva dell’1,19%. Al contrario Nicola Para ha proposto una strategia rialzista sul Bund, che ha visto un ingresso in area 136 punti ed aveva uno stop situato a 135,5 punti ed un target fissato sui 136,5 punti. In questo caso l’operazione andando in stop ha visto, con l’utilizzo di una leva 7, una performance negativa del 2,57%.

 

Investv: i temi della puntata odierna

Dopo una settimana che si è chiusa all’insegna degli acquisti, grazie all’ok da parte del Congresso USA al tetto sul debito a stelle e strisce, la nuova ottava si apre all’insegna della cautela sui listini azionari europei il cui focus rimane sempre rivolto alle prossime mosse delle banche centrali in tema di rialzo dei tassi di interesse.

Tra i temi che andremo ad affrontare nella puntata odierna troviamo il petrolio, dopo la spaccatura all’interno dell’OPEC per quanto riguarda la produzione dell’oro nero. Infatti da una parte abbiamo la decisione della Arabia Sauduta di procedere su base volontaria ad un taglio di un milione di barili a partire del mese di luglio, mentre l’Opec+ ha invece deciso di confermare un percorso di lenta riduzione come indicato nei mesi passati.

Inoltre nel corso della trasmissione andremo ad analizzare la situazione sul FTSE Mib, i cui prezzi sul finire della scorsa ottava si sono portati oltre la soglia psicologica dei 27.000 punti. Quali le attese per le prossime giornate? Tra i titoli da monitorare a Piazza Affari troviamo Banca Mps, dopo i rumors del weekend che vedono il Tesoro fino al 2024 all’interno del capitale, Telecom che vede avvicinarsi il 9 giugno che rappresenta l’ultimo giorno utile per presentare offerte migliorative sulla Rete ed infine Seco dopo l’accordo con Itema Group per quanto riguarda l’intelligenza artificiale da utilizzare nel settore delle tessitura.

 

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *