Investv: petrolio ed RBA spingono i mercati azionari - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: petrolio ed RBA spingono i mercati azionari

Investv: petrolio e banca australiana spingono i mercati azionari

Nella seconda puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà Enrico Lanati il trader con cui andremo a commentare la situazione presente sui mercati finanziari. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 3 ottobre

La puntata  di inizio della nuova settimana e del nuovo mese ha visto come ospite Lorenzo Sentino, che ha proposto una strategia rialzista sul titolo Generali anche in scia alla speculazione in atto sulle indiscrezioni di un interesse per Guggenheim Partners da parte della compagnia assicurativa triestina. Nello specifico è stata proposta un’entrata in area 13,80 euro, che prevedeva uno stop posto a 13,6 euro e un target ambizioso a 14,35 euro. Con una chiusura alle 17.30 dell’azione a 13,995 euro l’operazione ha visto una performance positiva del 4,24%.

 

I temi della puntata odierna di Investv

Il rimbalzo a cui abbiamo assistito nella giornata di ieri, dovrebbe proseguire anche in apertura di seduta sui mercati del Vecchio continente, in scia alla seduta positiva di Wall Street. A impattare positivamente sul sentiment degli investitori è anche il rialzo dei tassi di interesse, inferiore alle attese, da parte della Reserve Bank of Australia. In questo contesto ha frenato il rally dei rendimenti obbligazionari, con il decennale statunitense in calo al 3,6% e il BTP tornato sotto la soglia del 4,2%.

Sul mercato delle materie prime gli acquisti premiano sia l’oro che il petrolio. Il primo si porta oltre le importanti resistenze poste sulla soglia dei 1.700 dollari l’oncia, mentre il secondo sfrutta i rumor di un maxi-taglio della produzione da parte dell’Opec+ nella riunione di questa settimana. Nel corso della puntata, come di consueto, andremo a commentare la situazione presente sul nostro indice principale, il FTSE Mib, le cui quotazioni si sono riportate oltre la soglia dei 21.000 punti, sopra i quali sono possibili ulteriori allunghi verso i top della scorsa ottava situati sui 21.350-21.400 punti.

 

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *