L Catterton compra Kiko, il leader italiano della cosmetica Kiko - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

L Catterton compra Kiko, il leader italiano della cosmetica Kiko

L Catterton acquisisce il leader italiano della cosmetica Kiko, ecco i dettagli

Il marchio di cosmetica Kiko non sarà più italiano, con l’acquisizione da parte della multinazionale americana di private equity L Catterton della quota di maggioranza detenuta dalla famiglia Percassi. L’accordo valuta il produttore italiano 1,4 miliardi di euro, debito incluso. I Percassi “terranno una partecipazione significativa”, secondo una nota diffusa dalla società. I dettagli dell’operazione non si conoscono ancora, tranne che lo studio Bonelli Erede e PriceWaterhouseCoopers hanno assistito L Catterton, mentre BofA Securities, Intesa Sanpaolo, BNP Paribas, Studio Gatti Pavesi Bianchi Ludovici e Deloitte hanno sostenuto la famiglia Percassi. Dopo la chiusura, il presidente Antonio Percassi dovrebbe mantenere la sua carica. “Ci siamo aperti a una partnership che riteniamo potrà contribuire ad accelerare la crescita di Kiko a livello globale”, ha dichiarato.

 

Kiko: chi è e cosa fa

Kiko è azienda a conduzione familiare fondata a Bergamo nel 1997 da Antonio e Stefano Percassi e oggi leader nel settore del make-up. Il gruppo vanta un portafoglio diversificato di prodotti di alta qualità a prezzo contenuto, contando su una rete di vendita di oltre 1.100 negozi in 66 mercati, oltre al sito e-commerce. Lo scorso anno l’azienda ha registrato un fatturato di circa 800 milioni di dollari, con una crescita vicina al 20% su base annua. La famiglia Percassi ha affari diffusi in Italia in vari settori, tra cui quello sportivo essendo proprietaria della squadra di calcio Atalanta. Si rileva anche la gestione di operazioni immobiliari e commerciali per aziende come Starbucks, Nike, Gucci e Victoria’s Secrets.

La partnership con L Catterton potrebbe segnare un cambio di passo storico per Kiko. “La qualità di prodotti innovativi, l’accessibilità, la consulenza personalizzata e un accattivante design del packaging costituiscono gli elementi distintivi del brand. Sono fiducioso che questa partnership con L Catterton ci possa aiutare a portare Kiko verso nuovi e ancora più ambiziosi traguardi”, ha affermato Simone Dominici, amministratore delegato di Kiko. “Con la loro profonda conoscenza del settore beauty a livello internazionale, saranno in grado di offrire un prezioso contributo per espandere ulteriormente il nostro marchio, attraverso strategie di omnicanalità e l’apertura di nuove e importanti geografie, come gli USA”.

 

Cosa significa l’operazione Kiko per L Catterton

L Catterton può accelerare la sua crescita a livello globale con l’acquisizione di Kiko, espandendo il suo portafoglio. Questi include già oltre trenta marchi in tutto il mondo, tra cui Intercos, Elemis, Etvos, Maria Nilla, Oddity e Birkenstock che si è quotata a Wall Street a ottobre del 2023. Tra l’altro, la società di buyout sostenuta da LVMH ha lanciato quest’anno, insieme alla famiglia Della Valle, un’OPA sulle azioni Tod’s finalizzata al delisting della società di moda da Piazza Affari.

Kiko, quindi, rappresenterebbe un altro tassello importante al proprio mosaico. “Ammiriamo da tempo Kiko per il suo stile distintivo, i suoi prodotti di qualità e l’attrattività del brand su scala internazionale”, ha affermato Nik Thukral, managing partner del Flagship Buyout Fund di L Catterton. Secondo Arabella Caporello, partner di L Catterton Europe, “l’indiscussa leadership di Kiko in tutti i mercati in cui opera, insieme alla sua capacità di offrire prodotti senza eguali a prezzi accessibili, sono gli elementi essenziali per consolidare il successo del brand”.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *