Leonardo sale a bordo della Marina indonesiana, cosa fare con l’azione?
Cerca
Close this search box.

Leonardo sale a bordo della Marina indonesiana, cosa fare con l’azione?

Un siluro caricato a bordo di un sottomarino

La torretta navale a controllo remoto Marlin 40 di Leonardo salirà a bordo delle imbarcazioni PC60 della Marina indonesiana. L’accordo, risalente a due settimane fa, non ha evitato a Piazza Affari la caduta dell’azione del big della difesa italiano che ora, tuttavia, appare in fase di ripartenza. Il contratto con l’Indonesia è la prosecuzione di un precedente accordo che prevedeva l’integrazione di quattro torrette dello stesso tipo su altre due unità PC60 nel 2021 e su due Lst (Landing Ship Tank). Ulteriori unità di PC60 e Lst dovrebbero essere costruite in Indonesia, in base ai requisiti della Marina.

La Marlin 40 di Leonardo è completamente digitalizzata, leggera e facile da integrare. Questo permette allo strumento di essere installato su ogni tipo di piattaforma navale come sistema di difesa primario e secondario contro minacce aeree e di superficie.

 

Azioni Leonardo: quotazioni alle prese con media mobile a 25 periodi

Il titolo Leonardo, quotato sul FTSE Mib di Borsa Italiana, sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, anche grazie alla performance positiva registrata nella seduta di ieri (+2,17%). Dopo un’apertura al di sopra della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno dapprima intrapreso un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 7,746 euro, per poi invertire drasticamente la rotta fino a raggiungere un minimo relativo a quota 7,482. Nel corso del pomeriggio, poi, nonostante la lateralità dell’intera Borsa italiana, i corsi sono nuovamente rimbalzati andando a chiudere a 7,634 euro.

Tale movimento ha permesso all’azione di completare un particolare pattern di analisi candlestick denominato “Three White Soldier”, costituito dalla successiva presenza di tre sedute positive non sovrapponibili. Si tratta di una configurazione piuttosto rara ma altrettanto efficace, da interpretare come una figura di continuazione. Certo non mancherà qualche giornata di ritracciamento ma il trend ascendente dovrebbe continuare con intensità anche nelle prossime settimane, previo l’imminente superamento della propria media mobile a 25 periodi.
Che il titolo sia ben impostato risulta evidente anche ampliando l’orizzonte temporale, dove il recente minimo toccato sul livello 7 euro (triplo minimo considerando anche quelli del 12 e 13 ottobre scorsi) ha fornito forza propulsiva ai corsi.

L’impostazione algoritmica, comunque, vede i prezzi stazionare ancora al di sotto dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono ribassisti da inizio novembre. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 51. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 7,746 con target nell’intorno degli 8 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 7,482 con obiettivo molto vicino al livello 7,250.


L’andamento di breve termine del titolo LEONARDO

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *