Litio: partnership Codelco-SQM per sviluppare nuovi progetti - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Litio: partnership Codelco-SQM per sviluppare nuovi progetti

Litio: partnership Codelco-SQM per sviluppare nuovi progetti fino al 2060

Il governo cileno assumerà il controllo della produzione del litio, con l’accordo tra la società statale Codelco e il più grande estrattore del mondo del metallo Sociedad Química y Minera de Chile (SQM). La partnership punta ad avviare una serie di progetti nel Paese, che attualmente è il principale estrattore del pianeta con una quota di produzione del 28% nel 2022. Tuttavia, la quota di mercato si è rimpicciolita perché ultimamente altri Paesi hanno lanciato nuovi progetti, mentre il Cile è rimasto un po’ al palo. Secondo JP Morgan, la partecipazione dello Stato sudamericano nel mercato mondiale potrebbe scivolare addirittura fino al 10% entro la fine del decennio.

 

Codelco-SQM: i termini dell’accordo

La partnership tra Codelco e SQM dovrebbe avviarsi a partire da gennaio 2025, con la società statale che acquisirà una partecipazione del 50% più un’azione. I contratti di SQM con l’agenzia mineraria governativa cilena Corfo verranno assunti dalla nuova entità fino al 2030 e poi ne verranno avviati di nuovi che dureranno per altri 30 anni. Da qui al 2031, i profitti che SQM produrrà nel deserto di Atacama – in cui Corfo possiede attività fino a 300 mila tonnellate di litio – saranno divisi con Codelco.

Quest’ultima fornirà l’autorizzazione alle vendite per 165 mila tonnellate metriche di carbonato di litio equivalente (LCE) da utilizzare entro il 2031 e anche altre 135 mila tonnellate di LCE per la nuova entità pubblico-privata durante la sua fase iniziale, ma a condizione che la produzione aumenti. Dopo il 2031, invece, la suddivisione avverrà in rapporto alla quota di partecipazione nella partnership. Secondo le stime dell’azienda, nel 2022 SQM ha venduto 156,8 mila tonnellate di litio, costituenti un quinto dei volumi complessivi del mercato.

SQM ha affermato che metterà a disposizione le immobilizzazioni, il know-how e i dipendenti della sua attività nel settore. Mentre Codelco fornirà il contratto di locazione e una quota aggiuntiva nella produzione e nella vendita. “Si tratta di un’importante pietra miliare nei partenariati pubblico-privati in Cile”, ha detto in un comunicato l’amministratore delegato di SQM, Ricardo Ramos.

 

Litio: cosa significa l’accordo 

Questo accordo rientra nella strategia presentata ad aprile scorso dal governo cileno per realizzare tutti i progetti sul litio attraverso un partenariato tra pubblico e privato. Questo dovrebbe garantire la presa dei benefici della popolazione cilena nell’ambito della transizione energetica globale, accelerando l’approvazione del governo per nuove iniziative. “Si tratta di una pietra miliare senza precedenti nell’industria mineraria cilena e di un passo concreto verso il raggiungimento di uno sviluppo equo e sostenibile”, ha affermato il presidente del Cile Gabriel Boric in un discorso televisivo in cui ha elogiato l’impresa costituente.

Inoltre, la collaborazione potrebbe fornire un po’ di sollievo alle azioni SQM che hanno perso il 24,78% da inizio aprile, ossia da quando il governo ha annunciato la sua strategia. Secondo gli analisti, il piano governativo dovrebbe assicurare un modello per il Cile nell’assegnazione dei contratti alle società che vogliono sviluppare le risorse di litio attraverso una collaborazione pubblico-privato, ma nel contempo potrebbe scoraggiare gli investimenti.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *