Lusso: comparto impostato per crescere anche in contesto difficile
Cerca
Close this search box.

Lusso: comparto impostato per crescere anche in contesto difficile

Lusso: comparto impostato per crescere anche in contesto difficile

Reduce da anni di successo, qual è il futuro per il settore del lusso? Il comparto dovrebbe proseguire la sua crescita stando agli outlook di importanti banche d’affari. Alcuni fattori lo rendono più resiliente ai venti di crisi annunciati per l’economia internazionale per i mesi a venire. Il settore del lusso rappresenta un’interessante idea di investimento? Vediamo la view espressa dagli analisti di Vontobel Certificati nella loro Newsletter settimanale (Clicca QUI per iscriverti).

 

Lusso i fattori che guideranno la crescita

In un recente report, Bank of America ha evidenziato come il settore del lusso potrebbe raggiungere una crescita dei ricavi del 12% nel 2022, con un +7% nel 2023. Stando alle previsioni Statista, i ricavi del comparto a livello globale dovrebbero passare da 312,63 miliardi di dollari nel 2022 a 406,66 miliardi nel 2027, con un tasso di crescita composto annuo del 5,40%.

Tra gli elementi che sosterranno la crescita secondo Bain saranno anche le nuove generazioni, che dimostrano un elevato appetito per i cosiddetti “beni aspirazionali”. Gli esperti sostengono inoltre che il mercato dei beni di lusso personale potrebbe arrivare a valere 540-580 miliardi di dollari nel 2030, il 60% in più rispetto al 2022.

A livello geografico, il mercato più grande per il lusso resteranno gli Stati Uniti. Sono diversi i fattori di incertezza che influiscono sul comparto, in primis l’aumento dell’inflazione e la situazione sul fronte Covid in Cina. Sul primo fronte, l’indice dei prezzi al consumo in USA di ottobre si trova al 7,7%, in diminuzione rispetto ai massimi di giugno al 9,1%.  In questo caso, è da segnalare come i brand del lusso non siano influenzati in maniera così pesante dall’inflazione, in quanto riescono a trasferire l’aumento dei costi sul consumatore finale in un contesto di una domanda che rimane elevata grazie alla domanda ancora elevata dopo la pandemia.

Interessante evidenziare come un recente report della Federal Reserve mostra come gli americani a metà 2022 disponevano ancora di 1.700 miliardi di dollari di risparmi in eccesso (accumulati durante il periodo pandemico), di cui 1.350 miliardi di dollari appartengono agli individui collocati nella metà superiore dei redditi. Ciò indica che le persone più ricche hanno ancora un’elevata liquidità da spendere.

Per quanto riguarda invece i lockdown in Cina, questi potrebbero penalizzare la domanda di beni di lusso nel Paese: sempre Statista mostra come nel 2021 l’80,6% dei canali di vendita sono stati offline, mentre il ruolo dell’online è rimasto marginale al 19,4%. Questi ultimi valori sono attesi sostanzialmente stabili e nel 2025 sono previsti al 74% e 26%. Per i brand del lusso, la questione del conflitto tra Russia e Ucraina appare marginale: Bloomberg nota come l’esposizione dei principali brand del comparto sia minima e compresa tra l’1% e il 3% dei ricavi nel 2021, con la quota degli acquisti dei russi che pesa per circa il 5% a livello globale. 

 

Azioni Kering: il quadro grafico del colosso del lusso

Da un punto di vista grafico, le azioni Kering si trovano inserite all’interno di una fase laterale dopo aver effettuato il test della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 30 marzo e 17 agosto 2022. Se i compratori riuscissero a fornire un nuovo segnale di forza superando tale intorno, si potrebbe osservare un’accelerazione verso le successive resistenze individuabili nei pressi della soglia psicologica dei 600 euro. L’arrivo su questo livello sarebbe positivo, in quanto implicherebbe una conferma del modello di doppio minimo asimmetrico con neckline sui 570 euro. Al contrario, se dovessero verificarsi pressioni di vendita sotto i 540 euro, ci sarebbe la possibilità di assistere ad un approdo sul supporto in zona 515 euro. 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *