LVMH: conti da record e balzo in Borsa, ma è sostenibile? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

LVMH: conti da record e balzo in Borsa, ma è sostenibile?

L'immagine, di Jerney Furman, tratta da Wikimedia Commons, riproduce una schermata del sito internet di LVMH con il nome della società magnificato da una lente di ingrandimento

Un balzo di quasi il 7%. Si è risvegliato così, stamane, l’azione LVMH quotata sul Cac40 di Parigi, trascinata dai risultati record, in parte inattesi, del 2023. Il colosso mondiale del lusso controllato dalla famiglia Arnault ha chiuso l’anno passato con un fatturato di 86,2 miliardi di euro, in aumento del 13% rispetto al 2022. L’utile netto si è attestato a 15,2 miliardi di euro, in aumento dell’8% rispetto all’anno precedente con un dividendo che è stato portato a 13 euro dai 12 precedenti.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2023”, ha dichiarato Bernard Arnault, presidente e amministratore delegato di LVMH. “La forte domanda da parte dei consumatori globali ha contribuito a una crescita significativa di tutti i nostri segmenti di attività. Continueremo a investire in nuove acquisizioni e in iniziative innovative per rafforzare la nostra leadership nel settore del lusso”.

Forse ancora più positivo, per gli investitori, è stato il fatto che i risultati record di LVMH sono arrivati con un contributo importante da parte dei consumatori cinesi, il mercato più importante per la holding del lusso transalpina,  nonostante i consumatori cinesi stentino a ritrovare la fiducia persa nel corso delle lunghe restrizioni anti-Covid.

Ulteriori soddisfazioni per gli investitori sono arrivate dalle previsioni per il 2024 anno durante il quale verranno inoltre effettuate nuove acquisizioni al fine di rafforzare ancora una leadership ormai acclarata. Su questo fronte, da ricordare che nel corso dell’esercizio passato sono entrate a far parte del gruppo marchi del calibro di Tiffany Co., acquisita per 15,8 miliardi di dollari, e Fenty Beauty (cosmetici).

 

L’analisi delle azioni LVMH

Il giudizio degli analisti si mantiene positivo per le azioni LVMH. Secondo il consensus raccolto da Bloomberg, il 72,2% si esprimono con un buy, il 27,8% con un hold mentre nessuno consiglia di vendere l’azione. Il target price medio è posizionato a 818,97 euro il che permetterebbe ancora di ottenere un rendimento, rispetto alle quotazioni attuali, del 7,7%.

L’analisi condotta sui fondamentali con la piattaforma di Forecaster.biz conferma l’esistenza di uno spazio di miglioramento per le valutazioni del titolo. Con l’utilizzo dei metodi Economic Value Added e Peter Lynch emerge infatti una sottovalutazione rispetto al fair value del 7,11%. Anche l’indicatore di stagionalità conferma la fase positiva per le azioni LVMH, che potrebbe tuttavia lasciare spazio a maggiore stabilità a partire dalla prima settimana di febbraio. In questo lasso temporale, ossia da oggi fino al 6 febbraio, negli ultimi cinque anni le azioni LVMH hanno sempre guadagnato terreno restituendo una performance media del 5,2%. Anche su archi temporali più lunghi (10 e 20 anni) la solidità della statistica è, rispettivamente, all’80% e al 70% con un ritorno medio del 6%. Una fase più complessa è invece prevista a partire dalla metà di febbraio quando la stagionalità mostra un andamento discendente.

Per quanto riguarda lo scenario grafico, LVMH si muove in questo periodo all’interno della fascia compresa tra la media mobile a 55 settimane, a quota 784 euro e quella a 200 settimane, posizionata a 633 euro. Con il balzo odierno l’azione ha superato al rialzo l’area di resistenza 748-750 euro e ha la possibilità di rilanciarsi verso quota 800. Prima, tuttavia, dovrà superare l’ostacolo rappresentato dalla media mobile a 55 giorni che rappresenta, quindi, il prossimo obiettivo al rialzo. Sul fronte opposto, il cedimento della linea di tendenza che dai minimi del 20 marzo 2020 e del 17 giugno 2022 risale in area 710 euro segnerebbe un indebolimento dello scenario di lungo termine.

L'immagine mostra un grafico a candele settimanali delle azioni LVMH
L’andamento delle azioni LVMH a Parigi. Grafico settimanale – Fonte: Bloomberg

 

LVMH: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero valutare strategie long da area 750 euro con target a 800 euro e stop loss a 720 euro. Per questo tipo di operatività può essere utilizzato un Certificato Turbo24 di IG con facoltà long sull’azione LVMH che abbia il livello di Knock-Out (KO) inferiore alla zona scelta per lo stop loss indicato.

Nel dettaglio, il Certificato Turbo24 Long con ISIN DE000A23BT25 propone un livello di KO a 511,4365 euro e leva 3. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo di controllare il moltiplicatore, sotto la voce info. L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché ciò accada le quotazioni dell’azione LVMH dovranno raggiungere il livello di KO del Certificato.

 

DISCLAIMER
Questo articolo è stato sponsorizzato dall’emittente o dall’intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell’emittente ed ottenere una consulenza professionale. Qui è possibile trovare le informazioni sul produttore dell’analisi.

 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *