Nasdaq 100: lo slancio arriva da trimestrali e IA - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Nasdaq 100: lo slancio arriva da trimestrali e IA

Una persona all'interno di un mondo virtuale ipertecnologico

I tre quarti delle società tecnologiche USA ha battuto le stime di ricavo fatte dagli analisti nel primo trimestre dell’anno, confermando la buona performance del Nasdaq 100 da inizio anno. Alla base dell’impostazione positiva la riduzione dei costi e le prospettive di sviluppo dell’Intelligenza artificiale. Sono i temi trattati nella newsletter Weekly Note di Vontobel (QUI per iscriversi)

Nella settimana appena trascorsa, gran parte delle principali società tech americane hanno pubblicato i risultati del 1° trimestre 2023. Al momento della scrittura e guardando i dati reperiti da Bloomberg, delle 46 società del NASDAQ-100 che hanno pubblicato i risultati dei primi tre mesi del 2023, il 73,91% ha sorpassato le stime degli analisti sui ricavi, mentre l’86,96% lo ha fatto per quello che riguarda gli utili.

Da inizio 2023, le società del settore hanno dovuto fare i conti con una serie di licenziamenti dovuti in gran parte all’eccesso di assunzioni nell’epoca post-Covid. Stando al sito Layoffs.fyi, nel 2023 616 società tech hanno licenziato 184.101 persone: in tutto il 2022 questo dato si era fermato a 164.511. Inoltre, a causa dell’alto indebitamento questo tipo di aziende è particolarmente penalizzata dal rialzo dei tassi della Fed.

Vediamo ora i risultati principali di Alphabet, Microsoft, Meta Platforms e Amazon. La società madre di Google ha registrato EPS a $1,17 e ricavi a $69,787 miliardi, superando le stime Bloomberg rispettivamente a $1,09 e $68,994 miliardi. Microsoft ha invece registrato utili per azione a $2,45 e un fatturato a $52,857 miliardi contro stime a $2,24 e $51,034 miliardi. Per quanto riguarda Meta Platforms, il gruppo ha segnato ricavi per $28,645 miliardi ed EPS a $2,01, contro attese a $2,01 e $27,668 miliardi. Infine, Amazon ha comunicato un fatturato di $127,358 miliardi e utili per azione a $0,31, con gli esperti che si attendevano rispettivamente $124,704 miliardi e $0,21.

In questo quadro, sembra emergere con ancora più chiarezza l’importanza dell’intelligenza artificiale. Un report di Grand View Research mostra come questo mercato possa passare da $136,55 miliardi nel 2022 a $1.811,75 miliardi nel 2030.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *