Nintendo: il fondo sovrano saudita acquista il 5% delle azioni - Borsa e Finanza

Nintendo: il fondo sovrano saudita acquista il 5% delle azioni

Nintendo: il fondo sovrano saudita acquista il 5% delle azioni

Grandi manovre sui mercati finanziari arrivano dall’Arabia Saudita, con il fondo sovrano PIF che ha acquistato il 5% del gigante dei videogames giapponese Nintendo. La cifra si aggira intorno ai 2,98 miliardi di dollari per 6,5 milioni di azioni. La partecipazione è stata classificata come finanziaria nel comunicato effettuato all’Autorità di Borsa del Giappone. Questo significa che non ci sarà alcuna interferenza nella gestione della società e nemmeno l’ambizione a entrare nel Consiglio di Amministrazione.

 

PIF: la passione per i videogiochi e lo sport

L’acquisizione di Nintendo giunge a margine di una serie di operazioni che il PIF ha effettuato negli ultimi 2 anni. A febbraio di quest’anno, il fondo di investimento pubblico ha rivelato partecipazioni che superano la quota del 5% nei fornitori di giochi online Nexon e Capcom. Inoltre ha investito 3,3 miliardi di dollari per comprare quote di altre aziende appartenenti al mondo dei videogiochi, come Electronic Arts, Take-Two e Activision Blizzard.

L’interesse del PIF è molto spiccato anche per lo sport. L’anno scorso è stato portato a termine l’acquisto della squadra inglese del Newcastle e sono stati investiti soldi per il Gran Premio di Jeddah nel campionato di Formula 1. Pochi mesi fa alcune voci avevano rumoreggiato circa l’interesse del fondo per l’acquisto dell’Inter.

Importanti sono state le operazioni anche negli eSport. Ad aprile, attraverso la sua controllata Savvy Gaming Group, il fondo arabo ha acquisito per 500 milioni di dollari FaceIT, una delle principali piattaforme utilizzate dai giocatori professionisti virtuali. Nel contempo il PIF ha anche investito 1 miliardo di dollari per rilevare dal fondo Mtg la compagnia tedesca Electronic Sports League, uno dei maggiori organizzatori di tornei virtuali del mondo a livello agonistico. Il fondo saudita oggi dispone di un patrimonio complessivo di 500 miliardi di dollari.

 

Nintendo: un acquisto che proietta nel metaverso?

L’acquisto della quota di Nintendo rende il fondo guidato dal principe ereditario saudita Mohammed bin Salman il quinto maggiore azionista dell’azienda di Kyoto. Inoltre, si inquadra in un contesto in cui i videogames potrebbero fare da apripista per lo sviluppo del metaverso, su cui una gran quantità di aziende di diverse dimensioni sta investendo denaro, tempo ed energie in proiezione futura.

La società nipponica ha presentato i conti trimestrali la scorsa settimana, prevedendo un calo degli utili netti per l’anno in corso del 29%. La ragione di queste stime al ribasso deriva dal fatto che la carenza globale di chip continuerà a esercitare un peso rilevante sulla produzione. Inoltre, Nintendo stima un calo delle vendite della console Switch da 23 milioni del 2021 a 21 milioni di quest’anno. Le entrate sono previste in calo del 6% a 1.600 miliardi di yen.

 

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

NAVIGAZIONE ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

VIDEO

La seconda puntata della nuova settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo