Nuova obbligazione Unicredit step down callable, come funziona - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Nuova obbligazione Unicredit step down callable, come funziona

Una vista dell'Unicredit Tower, sede di Unicredit a Milano, al tramonto

Unicredit ha emesso sul mercato MOT e su Bond-X di Borsa Italiana una nuova obbligazione rivolta al pubblico degli investitori retail, dei consulenti finanziari e degli investitori professionali. Si tratta di un bond a tasso fisso step down, ossia il rendimento decresce con il trascorrere del tempo. Inoltre può essere richiamata in anticipo rispetto alla scadenza finale – la durata complessiva è di dieci anni – a discrezione dell’emittente, nel gennaio di ogni anno. In tal caso all’investitore verrà rimborsato il valore nominale pari a 10.000 euro.

 

Tassi di interesse più elevati all’inizio

L’obbligazione Unicredit retail step down callable in euro è disponibile in offerta sul mercato MOT e Bond-X di Borsa Italiana fino al 26 gennaio 2024. Dopo questa data potrà essere liberamente negoziata al prezzo di mercato. Il bond è a tasso fisso decrescente, secondo il meccanismo dello step down. In particolare, la cedola lorda annua distribuita sarà pari al 6,5% del valore nominale per il 2025 e 2026, scenderà al 4% nei due anni successivi e poi ancora al 3%, al 2% e all’1,5% ogni due anni. Nel complesso, il tasso di interesse medio annuo della cedola in caso di arrivo alla scadenza finale è del 3,57% contro un rendimento del Btp decennale italiano che sul mercato è pari al 3,797% (cedola 4,2%, prezzo alle ore 10:00 del 10 gennaio a 103,202 euro).

In un contesto di tassi che si prevedono decrescenti l’utilizzo del meccanismo step down può favorire l’investitore in quanto paga una cedola più elevata per i primi due anni (6,5% lordo). Tuttavia l’emittente ha la facoltà di rimborsare anticipatamente l’emissione nel mese di gennaio, a partire dal 2025. Un’eventualità che diverrebbe attraente se i tassi di interesse sul mercato dovessero scendere più di quanto atteso. Infatti, in tal caso, per l’emittente diverrebbe più conveniente emettere nuovo debito a un tasso inferiore e liquidare l’obbligazione callable con un tasso superiore. È il contraltare per poter concedere un tasso di interesse più interessante all’inizio del periodo di durata dell’obbligazione. L’eventuale rimborso anticipato dovrà essere reso noto dall’emittente con 15 giorni di anticipo.

 

Le caratteristiche dell’obbligazione callable step down di Unicredit

La nuova emissione di obbligazioni Unicredit è identificata dal codice ISIN IT0005579534 ed è disponibile sui mercati MOT e Bond-X di Borsa Italiana in sottoscrizione fino al 26 gennaio al prezzo di emissione di 10.000 euro (lotto minimo). Prevede una commissione del 2,71% è ha una durata di 10 anni anche se, come detto, può essere rimborsata in anticipo a discrezione dell’emittente. Definita in euro, è sottoposta al rischio emittente. Unicredit vanta attualmente i seguenti rating:

 

  • S&P’s: BBB stabile
  • Moody’s Baa1 stabile
  • Fitch BBB stabile.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *