Optimus Gen 2, cosa fa e come funziona il robot umanoide di Tesla - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Optimus Gen 2, cosa fa e come funziona il robot umanoide di Tesla

L'Optimus Gen 2

Elon Musk ha presentato ufficialmente Optimus Gen 2, la versione 2.0 del robot umanoide di casa Tesla. L’androide è il fiore all’occhiello del settore AI & Robotics dell’azienda e rappresenta l’evoluzione di Bumblebee e Gen 1, lanciati rispettivamente nel settembre 2022 e nel marzo 2023. Ma in cosa si differenzia Gen 2 dai suoi predecessori, quali sono le sue funzioni e perché il vulcanico Musk punta forte sull’intelligenza artificiale nonostante ne sia “terribilmente spaventato”?

 

Optimus Gen 2, Tesla presenta il nuovo robot

Per non perdere terreno nel settore dell’IA che sta viaggiando a ritmi di innovazione tecnologica davvero serrati, Tesla ha intrapreso una strada diversa da quella battuta da Boston Dynamics con i suoi quadrupedi Spot. Il colosso della auto elettriche ha reso il suo robot sempre più umano: il nuovo Optimus è alleggerito di 10 chili, è in grado di camminare il 30% più velocemente di prima e persino di danzare con una fluidità impressionante. Gli sviluppatori si sono concentrati sui bilanciamenti per migliorarne tutte le movenze.

Con un look ispirato ai robot positronici di Isaac Asimov (e ai Daft Punk), il Tesla Bot ha elettronica e cablaggio integrati, una rete neurale addestrata end-to-end, due gradi di libertà (DoF) ulteriori nel collo, undici gradi di libertà di movimento nelle dita e piedi dotati di sensori di forza e torsione. A colpire sono soprattutto i movimenti delle mani e delle dita, che grazie agli attuatori più rapidi e ai sensori tattili permettono una presa precisa, solida e delicata degli oggetti. Nella video-presentazione si vede Gen 2 maneggiare delle uova senza romperle. Sulla camminata, invece, c’è ancora parecchio lavoro da fare.

Sarà interessante vedere quali saranno gli sviluppi di questo robot nell’arco dei prossimi 3-5 anni. Tesla sta facendo passi da gigante rispetto al Bumblebee del 2022, migliorando il deep learning e la computer vision, il motion planning e i software di gestione. Resta da capire quali saranno il grado di indipendenza di Gen 2 e il livello di programmazione necessaria per ogni compito da eseguire.

L’obiettivo dichiarato di Musk è produrre robot in serie (come sta facendo Agility Robotics con i suoi Digit a grandezza umana) e far utilizzare questi Bot per svolgere molteplici mansioni. Per ora gli Optimus potrebbero prendersi cura degli anziani e delle persone malate o fare da autisti di auto e mezzi pesanti, ma nulla esclude che la visione a lungo termine dell’azienda preveda la gestione di attività più complesse, da svolgere in sinergia con gli esseri umani. In tal caso, sarebbe un cambiamento radicale nel mondo del lavoro.

 

Quanto costa Optimus Gen 2?

Non si conosce ancora il costo di Optimus Gen 2, ma stando a quanto rivelato da Musk stesso il prezzo dovrebbe oscillare tra i 20.000 e i 30.000 dollari, con un supplemento per le personalizzazioni come i colori oltre il bianco. Secondo una recente ricerca di Markets and Markets, il mercato della robotica umanoide con intelligenza artificiale crescerà significativamente da un valore di 1,8 miliardi di dollari nel 2023 a 13,8 miliardi entro il 2028.

Tesla si distingue da modelli avanzati come Sophia di Hanson Robotics e Ameca di Engineered Arts e sembra guardare piuttosto a Phoenix di Sanctuary AI, la sesta generazione dei robot della società canadese di Geordie Rose e Suzanne Gildert. Questo androide, grazie all’IA del sistema di controllo Carbon, è capace di “pensare ed agire per completare i compiti come una persona”. Il prezzo attuale di Phoenix si aggira sui 40.000 dollari.

AUTORE

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *