Piazza Affari sotto la parità, forte il comparto del lusso

PIAZZA AFFARI SOTTO LA PARITA’, FORTE IL COMPARTO DEL LUSSO

piazza affari

Moncler e Ferragamo beneficiano dell’ottimismo sull’accordo Usa-Cina. Spread stabile

Non riesce a riportarsi sopra la parità Piazza Affari, unico listino in rosso in una seduta europea all’insegna della prudenza ma comunque positiva. Milano scambia a -0,16% in area 21.500 punti e non beneficia dei buoni dati della produzione industriale ad agosto su base mensile, +0,3% a fronte del +0,2% del consensus e del -0,8%  di luglio. Più pesante il crollo su base annuale peggiore di 1,1 punti percentuali rispetto a luglio: -1,8% rispetto al -0,7% del mese precedente.

I settori sanitario e utility sono tra i più venduti a Piazza Affari mentre i comparti beni per la casa, media e costruzioni sono i più performanti. Spread sempre sotto i 145 punti base.

TITOLI MIGLIORI

Moncler +1,87%
Il settore della moda beneficia delle buone “vibrazioni” sull’accordo tra Usa e Cina, c’è anche Ferragamo che scambia positiva a 1,3%. A 34,99 euro ad azione, Moncler raggiunge il massimo dal 16 settembre scorso, abbandonando la lateralità ai minimi da gennaio, fra i 31 e i 33,5 euro. Da segnalare Bayfront Investments che ha alzato la propria posizione short: dall’1,82% all’1,91%.

Unicredit +0,98%
L’istituto applicherà tassi negativi ai conti presso la banca di Piazza Gae Aulenti con più di 100.000 euro. A confermarlo è stato il Ceo Jean Pierre Mustier, nel corso di un’intervista con l’emittente francese BFM Business TV. Mercoledì Unicredit ha annunciato la nomina di Cédric Derras a responsabile Corporate & Investment Banking per l’area Middle East e Africa. Raphael Barisaac ed Emmanuel De Rességuier sono stati nominati invece Global Co-Head di Cash Management.

 

TITOLI PEGGIORI

Amplifon -2,01%
Prosegue al ribasso la correzione della tendenza di breve periodo. 21,4 continua a essere un supporto importante per il titolo health: se il titolo dovesse scivolare sotto i 20,8 a rischio i minimi da giugno a quota 20,2. Il trend a lungo periodo rimane positivo.

Diasorin -1,8%
I 98,4 di oggi sono il minimo degli ultimi 4 mesi. Andamento speculare ad Amplifon: in corso l’inversione della tendenza del breve periodo, da positiva a negativa. Il titolo sta abbandonando la lateralità ai massimi storici che dura da giugno, con resistenza a 110 e supporti a 101.

ANALISI FTSE MIB

Seconda barra neutrale consecutiva per Piazza Affari dopo il forte ribasso del 2 ottobre. L’impulso rialzista avviato la seduta successiva non è riuscito a riportare i valori in area 21.780, che rappresenta la resistenza più ostica da sfondare. Da tenere d’occhio i supporti a 21.300 punti.


Grafico Ftse Mib by TradingView

SPREAD

Stazionario il differenziale di rendimento, al di sotto dei 143 punti base. Si avvicina il giorno in cui il governo deve consegnare la Legge di Bilancio a Bruxelles, scadenza 15 ottobre. Intanto, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che riferirà in aula martedì, ha attaccato il leader turco Erdogan: “Inaccettabile l’invasione contro i curdi. Intervengano le Nazioni Unite”. Condanne sia dalla maggioranza che dall’opposizione.


Grafico Spread by TradingView

Post correlati

Coinbase: Cathie Wood non perde la fiducia e accumula azioni

Calpers: ecco cosa ha comprato e venduto il più grande fondo pensione USA

McDonald’s lascia la Russia: a Wall Street cosa fare con titolo?

Space economy: ecco 4 azioni su cui puntare

Grano: l’India vieta l’export e i prezzi salgono al massimo da 2 mesi

Lascia un commento