Qatar Fund: ecco dove investirà nel 2023 il fondo sovrano da $ 450 miliardi - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Qatar Fund: ecco dove investirà nel 2023 il fondo sovrano da $ 450 miliardi

Qatar Fund: ecco dove investirà nel 2023 il fondo sovrano da $ 450 miliardi

Il Qatar Fund sta allargando gli orizzonti prendendo in considerazione la possibilità di investire in vari paesi e in diversi settori. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato del fondo sovrano Mansoor Al Mahmaoud al World Economic Forum a Davos. L’AD ritiene che le turbolenze economiche che si stanno verificando da un po’ di tempo possano rappresentare un’opportunità per riequilibrare il portafoglio d’investimento del fondo. Per questo, il Qatar Fund potrebbe espandersi negli Stati Uniti, in Europa e in Asia, entrando in settori come quello tecnologico, finanziario, del venture capital, della sostenibilità e delle società calcistiche.

Il top manager del fondo non ha risparmiato parole di elogio per Elon Musk, appoggiando la sua visione sul rilancio di Twitter, anche se l’acquisizione ha comportato una fuga dei lavoratori dall’azienda. “Ci impegniamo con il management e con Elon Musk sul piano che ha per l’azienda, crediamo in questo e ci fidiamo della sua leadership per una svolta dell’azienda”, ha detto.

 

Qatar Fund: ecco dove ha investito finora

Il Qatar Fund oggi gestisce asset per 450 miliardi di dollari. Le istituzioni finanziarie sono una colonna portante del portafoglio, con particolare attenzione alle fintech. In passato il fondo ha sostenuto grandi banche come Barclays e Credit Suisse per aiutarle a riemergere dalla crisi del 2008. Negli ultimi anni ha puntato molto sulle società tecnologiche, che gli hanno consentito importanti profitti prima della debacle tech del 2022. Spiccata è la presenza nelle attività sostenibili. A ottobre 2022, infatti, l’istituzione sovrana del Qatar ha investito 2,4 miliardi di euro nell’utility tedesca RWE AG per sostenere l’acquisto di asset rinnovabili negli Stati Uniti. Il fondo ha partecipato anche all’IPO di Porsche AG, oltre a investire in diverse startup a contenuto tecnologico.

Un argomento a parte merita il calcio. Da anni il Qatar è entrato in questo mondo, con la dirompente acquisizione del Paris Saint-Germain attraverso Qatar Sports Investments e il monitoraggio per l’acquisizione di alcuni club della Premier League britannica come Manchester United, Liverpool e Tottenham Hotspur. Il successo determinato dai Mondiali 2022, di cui l’emirato arabo è stato l’organizzatore ha creato le premesse affinché il fondo investa in diverse squadre di calcio anche se un obiettivo preciso non è stato individuato.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *