Saipem: nuovi minimi in arrivo. Come operare sul titolo? - Borsa e Finanza

Saipem: nuovi minimi in arrivo. Come operare sul titolo?

Saipem: come operare sul titolo che tocca nuovi minimi?

Nuova seduta di passione per il titolo Saipem che, in attesa del nuovo piano industriale che sarà presentato il 15 Marzo, ha presentato prima dell’apertura dei mercati sia i conti riguardanti il 2021, che confermano un rosso di oltre un terzo del proprio capitale sociale, che le linee guida del piano 2022-2025. Sui risultati del 2021 ha pesato in modo significativo il IV trimestre per le difficoltà che la società ha avuto su alcune specifiche commesse offshore wind e E&C onshore.

 

Saipem: i dati del 2021 e le linee guida 2022-2025

Nello specifico i ricavi sono scesi a 6,87 miliardi di euro (-6,4% rispetto al 2020) mentre il margine operativo lordo è passato dai 614 milioni di euro dell’anno precedente a – 1,19 miliardi di euro. Il 2021 vede una perdita operativa di 1,71 miliardi di euro rispetto alla positività di 23 milioni che si era avuta nel 2020. Nel complesso è stato un ultimo trimestre in deciso peggioramento con ricavi a 1,81 miliardi (-7,7%), un margine operativo lordo a -901 milioni di euro ed un risultato operativo che ha visto un rosso di 1,04 miliardi di euro.

Con la pubblicazione dei dati del 2021 la società ha anche presentato le linee guida del nuovo piano strategico che dovrà porre le basi per la manovra di rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale di Saipem. Nello specifico il piano si concentrerà in particolar modo sulla riduzione dei costi e su acquisizione di attività offshore sia E&C che drilling. Tra i punti fondamentali troviamo anche maggiore selettività nelle acquisizioni del business E&C onshore, privilegiando commesse a maggior contenuto tecnologico nei segmenti Lng e nella gas valorization, dove la società può far leva su tecnologie proprietarie. Infine focus industriale sulla transizione energetica e sull’economia circolare, anche attraverso lo sviluppo di soluzioni modulari e industrializzate e gestione attiva del portafoglio di asset.

 

Analisi tecnica e strategie operative

E’ un trend chiaramente ribassista quello presente sul titolo Saipem con le quotazioni che nella seduta odierna sono scese nell’intra sotto la soglia psicologica dell’euro. Tutto ciò non è una sorpresa per gli investitori che già nelle settimane passate avevano visto forti vendite sul titolo in scia al nuovo profit warning lanciato dalla società.

Le attese nel breve sono per una prosecuzione di questo movimento discendente ed ogni rimbalzo, che non dovesse spingersi oltre le prime resistenze, potrebbe rappresentare una nuova occasione per aprire posizioni ribassiste con prossimi target nei pressi degli 0,80-0,75 euro. Al contrario i primi e timidi segnali di positività arriverebbero solo con il ritorno delle quotazioni oltre l’area degli 1,25-1,30 euro, ex minimi del 2020, con primi target sulla soglia degli 1,50 euro.

Post correlati

IPO: FCA propone nuove regole per attrarre fintech e startup

Nvidia: delude l’outlook dei prossimi mesi. Nuovi target al ribasso?

Apple: la produzione di iPhone verrà ridotta quest’anno

Terra: avviato un nuovo piano per rilanciare la cripto Luna

Unicredit studia uscita da Russia, cosa fare con le azioni in Borsa?

Lascia un commento