Sciuker Frames cede crediti fiscali a Banco BPM, cosa fare con l’azione? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Sciuker Frames cede crediti fiscali a Banco BPM, cosa fare con l’azione?

Infissi di Sciuker Frames in una esposizione

Sciuker Ecospace, la controllata del gruppo Sciuker Frames specializzato in infissi e schermature solari, ha siglato un accordo con Banco BPM per la cessione di 30 milioni di crediti fiscali generati a seguito degli interventi di riqualificazione energetica Super Ecobonus. Con questa operazione Sciuker Ecospace aumenta così la capacità di cessione dei crediti fiscali nonché il numero di controparti acquirenti.

“Con Banco Bpm – ha spiegato l’amministratore delegato di Sciuker Frames, Marco Cipriano – stiamo discutendo anche altri ambiti su cui potremmo aprire importanti collaborazioni”, mentre  Giuseppe Boscaino, responsabile del mercato corporate centro sud di Banco BPM, ha sottolineato come “l’apertura del plafond per Sciuker Ecospace conferma l’impegno di Banco Bpm a sostenere le attività ad alto impatto sulla sostenibilità sociale e ambientale aiutando, anche alla luce delle nuove normative europee, i cittadini italiani ad adeguarsi ai nuovi standard di efficienza energetica imposti entro il 2030″.

 

Azioni Sciuker Frames: quotazioni in laterale, pressate dal Supertrend

Quotato sul mercato Euronext Growth Milan di Borsa Italiana, il titolo Sciuker Frames sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, nonostante la performance negativa registrata nella seduta di ieri (-0,31%). Dopo un’apertura al di sotto della chiusura precedente, infatti, le quotazioni si sono mantenute per tutta la giornata all’interno di uno stretto trading range compreso tra i livelli 6,42 e 6,56, andando a chiudere nella porzione intermedia a quota 6,48.

Dopo la forte discesa avvenuta nel mese di febbraio (con la presenza di un lontanissimo gap down ancora aperto sul livello 8,30), l’azione non è riuscita a reagire ma, al contrario, è rimasta prigioniera di una perdurante congestione che sta accompagnando i corsi tra quota 6,11 e l’importante indicatore Supertrend, posizionato in area 6,90. Indicatore che per ben due volte in questo ultimo mese e mezzo ha respinto ogni attacco rialzista dei prezzi.

In situazioni come queste, finché si mantiene la lateralità, l’unica strategia da adottare è quella di comperare sui supporti e vendere sulle resistenze, ripetendola più volte fino a quando non si manifesta un concreto breakout direzionale. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al raggiungimento del primo supporto posto sul livello 6,23 (in ottica di rimbalzo), mentre le posizioni ribassiste sono al momento da sconsigliare perché i margini per scendere ancora sono troppo esigui.

L’impostazione algoritmica, infatti, vede le quotazioni stazionare al di sopra dell’indicatore Parabolic Sar mentre la media mobile a 25 è diventata ribassista da tre sedute. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 46.

 


L’andamento di breve termine del titolo SCIUKER FRAMES

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *