Solana conquista le luci della ribalta, VanEck presenta domanda per ETF - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Solana conquista le luci della ribalta, VanEck presenta domanda per ETF

Solana conquista le luci della ribalta, VanEck presenta domanda per ETF

Il mercato delle criptovalute ha un nuovo protagonista in queste ore: Solana. La performance del 12% del token nelle ultime 24 ore ha oscurato l’andamento di valute digitali più blasonate come Bitcoin ed Ethereum. Ad alimentare gli acquisti è stata la notizia che il gestore di fondi VanEck ha presentato domanda per un ETF spot su Solana. L’asset manager americano vorrebbe lanciare il VanEck Solana Trust, che deterrebbe direttamente il token, esattamente come avviene per gli ETF su Bitcoin spot approvati dalla Securities and Exchange Commission l’11 gennaio. L’autorità di regolamentazione finanziaria degli Stati Uniti ora è alle prese con le richieste presentate da diverse società per gli ETF spot su Ethereum.

Di base la SEC non è molto propensa a dare il via libera a prodotti che riproducano l’andamento delle criptovalute spot. Con Bitcoin si è piegata dopo un decennio di lotte, arrivate persino in tribunale. E proprio una sentenza giudiziaria sfavorevole della scorsa estate ha convinto alla fine l’authority ad abbandonare la sua linea di estrema contrapposizione. Gli osservatori ritengono quindi difficile che ci sia il semaforo verde per un ETF Solana prima del 2025. Tuttavia le cose potrebbero cambiare se al vertice della SEC venisse nominato qualcun altro al posto dell’intransigente Gary Gensler dopo le elezioni presidenziali di quest’anno, ha affermato James Seyffart, analista di Bloomberg Intelligence.

 

Solana: performance eccezionali dal 2023

Solana attualmente è la quinta criptovaluta per capitalizzazione di mercato. A novembre del 2021 ha raggiunto il suo massimo storico di 259,86 dollari, ma la tempesta che si è abbattuta nel mondo crittografico, tra scandali e fallimenti vari, ha fatto precipitare le quotazioni del token fino a poco oltre 8 dollari alla fine del 2022. Lo scorso anno, però, Solana si è riscattata alla grande piazzando una performance del 900% e oggi il prezzo viaggia sui 145 dollari. “Solana ha consolidato il suo posto nei ‘Big 3’ l’anno scorso, non in virtù del suo aumento parabolico del prezzo, ma piuttosto come il token più utilizzato nel Web3”, ha affermato Rich Rosenblum, co-amministratore delegato della società di asset digitali GSR, riferendosi alla versione di Internet decentralizzato basata sulla tecnologia crittografica.

Il responsabile della ricerca sugli asset digitali di VanEck, Matthew Sigel, reputa Solana allo stesso livello di Bitcoin ed Ether. “Viene utilizzato per pagare le commissioni di transazione e i servizi computazionali sulla blockchain. Come Ether sulla rete Ethereum, SOL può essere scambiato su piattaforme di asset digitali o utilizzato in transazioni peer-to-peer”, ha affermato in un post su X. Il salto di qualità potrebbe arrivare con l’ETF spot, ma c’è una questione che preoccupa e fa propendere per una dura opposizione della SEC. Solana è insieme ad altre criptovalute nel mirino del regolatore, che le considera titoli non registrati, aspetto su cui sono state intraprese varie cause legali. Il deposito di VanEck quindi andrebbe preso molto con le molle, senza farsi trasportare da facili entusiasmi.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *