Fed alza i tassi ma sfumature accomodanti fan festeggiare i mercati

Fed alza i tassi ma sfumature accomodanti fan festeggiare i mercati

La Fed ha alzato i tassi d’interesse e ridotto il suo bilancio da 9.000 miliardi di dollari, come era nelle attese del mercato. Per la prima volta dal 2000 vi è stato un aumento di mezzo punto percentuale del costo del denaro, giustificato da una lotta all’inflazione che ha raggiunto il picco degli ultimi 40 anni. Jerome Powell ha dichiarato nella sua conferenza stampa alla fine della consueta riunione periodica di 2 giorni della Federal…

Leggi tutto

Wall Street: situazione simile al 2018, ecco come difendersi

Wall Street: situazione simile al 2018, ecco come difendersi

La situazione che sta vivendo oggi il mercato a Wall Street sul fronte degli investimenti è molto simile a quanto accadde nel 2018. Allora come oggi si verificò una contemporanea riduzione del valore di azioni, obbligazioni e titoli di Stato negli Stati Uniti. Più precisamente l’S&P 500 scese del 6,2% alla fine dell’anno, le obbligazioni persero in media il 2,3% e i T-Note a lunga scadenza scivolarono dell’1,6%. A determinare quel sell-off fu la politica…

Leggi tutto

Renminbi al più grande calo mensile della sua storia, ecco perché

Renminbi al più grande calo mensile della sua storia, ecco perché

Il renminbi cinese chiuderà probabilmente il mese facendo registrare il più grande calo mensile mai avuto. Ad aprile la valuta di Pechino ha perso oltre il 4% nei confronti del dollaro statunitense, facendo peggio del 2015, quando la People’s Bank of China attuò una svalutazione una tantum della propria moneta, o del 2018 nel pieno della guerra commerciale tra USA e Cina.  Ad aver oggi intensificato il sell-off del renminbi, la notizia riportata dall’agenzia di…

Leggi tutto

Titoli di Stato USA: rendimenti 10 anni vicino al 3%, cosa significa?

Titoli di Stato USA: rendimenti 10 anni vicino al 3%, cosa significa?

La settimana che si è appena conclusa ha mostrato che i rendimenti dei titoli di Stato USA a 10 anni si sono avvicinati alla soglia psicologica del 3%, come non avveniva dalla fine del 2018. Considerando da dove si era partiti a inizio anno, con un livello dell’1,6%, si evince come molte cose siano cambiate sotto il profilo economico, politico e monetario. L’inflazione è diventata un problema da risolvere improrogabilmente, ancor più che ogni giorno…

Leggi tutto

Inflazione: 2 bond per domare l’aumento del costo della vita

Inflazione: 2 bond per domare l’aumento del costo della vita

L’inflazione negli Stati Uniti ha raggiunto tassi che per un investitore a reddito fisso sono diventati insostenibili. Un livello dell’8,5% abbatte i rendimenti reali e soprattutto crea prospettive di rialzo dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve in maniera aggressiva, facendo diminuire il prezzo delle obbligazioni. Per poter battere l’inflazione e ottenere rendimenti più adeguati alle strette della Banca Centrale USA è necessario assumersi qualche rischio e sovente pagare commissioni più elevate.  In questo…

Leggi tutto

Titoli di Stato USA: rendimenti a massimi da 3 anni, cosa significa per mercati?

Titoli di Stato USA: rendimenti a massimi da 3 anni, cosa significa per mercati?

Il rendimento dei titoli di Stato USA a 10 anni viaggia in prossimità del 2,80%, livello più alto mai raggiunto negli ultimi 3 anni. Il mercato sta scontando le aspettative di una politica estremamente aggressiva da parte della Federal Reserve sul fronte dei tassi d’interesse. Le ultime dichiarazioni di Jerome Powell sono accompagnate da un tono che lascia pochi dubbi sulle reali intenzioni dell’istituto monetario, facendo presagire che i prossimi rialzi dei tassi potrebbero essere…

Leggi tutto

Curva dei rendimenti invertita? La storia dice che le azioni salgono

Curva dei rendimenti invertita? La storia dice che le azioni salgono

Il mercato attualmente è molto concentrato sulla curva dei rendimenti dei titoli di Stato americani. La ragione è che in questi giorni si è verificato un evento che non è ben augurante per le sorti dell’economia, ovvero l’inversione dei rendimenti dei Treasury Bond a 10 e a 2 anni. In sostanza, i rendimenti a più lunga scadenza sono diventati più bassi di quelli a breve termine, contraddicendo quanto vuole la norma.  In genere, infatti, gli…

Leggi tutto

Titoli Stato USA: segnali inquietanti da curva rendimenti T-Note

Titoli Stato USA: segnali inquietanti da curva rendimenti T-Note

Il mercato dei titoli di Stato USA sta dando dei segnali che preoccupano molti osservatori di mercato, in quanto una parte della curva dei rendimenti si è invertita. Questo ha un significato molto importante perché, in un mercato sano, i rendimenti sono più elevati per i Treasury Bond a lunga scadenza rispetto a quelli a breve. In sostanza, gli investitori si aspettano un ritorno maggiore dal proprio denaro prestato se la durata si estende nel…

Leggi tutto

Titoli di Stato USA: rendimenti mai così alti dal 2016

Titoli di Stato USA: rendimenti mai così alti dal 2016

I titoli di Stato USA stanno vivendo il loro momento peggiore dal 2016, a causa del calo dei prezzi sul mercato e di un rendimento arrivato al 2,35% per i T-Note decennali. Nel mese di marzo l’aumento per i Treasury Bond a 10 anni è stato dello 0,53% e bisogna tornare indietro a quando Donald Trump fu eletto Presidente degli Stati Uniti per trovare un balzo simile.  In genere un aumento così elevato dei rendimenti…

Leggi tutto

Rendimenti T-Note: 10 anni USA vicino al 2%, dove può arrivare?

Rendimenti T-Note: 10 anni USA vicino al 2%, dove può arrivare?

Il rendimento dei titoli di Stato USA a 10 anni ha toccato quota 1,90% effettuando quello che è il più grande aumento mensile dal 2016 e si avvicina a grandi passi verso la soglia psicologica del 2%. Anche i T-Note a 30 anni hanno avuto un’impennata di rendimenti, saliti al 2,20%, ossia al livello più alto da giugno 2021.  Gli investitori stanno ormai prezzando il fatto che la Federal Reserve sarà particolarmente aggressiva sul fronte…

Leggi tutto
1 2