Amazon manca le previsioni di fatturato Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Trimestrale Amazon manca previsioni di fatturato

Trimestrale Amazon manca previsioni di fatturato

La trimestrale di Amazon delude il mercato. La società di e-commerce chiude il terzo trimestre con ricavi per 127,1 miliardi di dollari. Il risultato è senza dubbio migliore rispetto allo stesso periodo del 2021, quando aveva chiuso a 110,8 miliardi di dollari, registrando un +15%. Il risultato ha però deluso il mercato, che si aspettava ricavi per 127,46 miliardi di dollari. La società ha registrato un utile per azione pari a 0,28 dollari, 0,06 dollari in più rispetto alle stime degli analisti.Amazon ha, inoltre, tagliato le stime di fatturato per il quarto trimestre 2002: le aspettative rimangono all’interno della forchetta compresa tra 140 e 148 miliardi di dollari, contro le stime degli analisti che si aspettavano un fatturato intorno ai 155,15 miliardi di dollari. In calo l’utile netto che è sceso a 2,9 miliardi di dollari, mentre nello stesso periodo del 2021 era pari a 3,1 miliardi di dollari. Nei primi nove mesi dell’anno il bilancio è in rosso di 3 miliardi di dollari, contro i 19 miliardi che Amazon aveva guadagnato tra gennaio e settembre 2021.I dati hanno ricevuto una secca bocciatura da parte degli operatori: le azioni sono sprofondate quasi del 20% sui circuiti elettronici post-mercato. A condizionare vendite e ricavi del colosso dell’e-commerce vi è l’alta inflazione e la fine dei lockdown provocati dalla pandemia, che ha permesso ai consumatori di tornare nei negozi fisici.

 

 

Amazon, focus sui vari segmenti

Nel corso del terzo trimestre 2022, i ricavi di Amazon sono cresciuti del 15% rispetto allo stesso periodo del 2021, passando da 119,8 miliardi di dollari a 127,1 miliardi di dollari. Se si esclude l’impatto sfavorevole dei tassi di cambio durante il trimestre, quantificabile in 5 miliardi di dollari, i ricavi sono aumentati del 19% rispetto al terzo trimestre 2021. L’utile operativo è sceso a 2,5 miliardi di dollari nel terzo trimestre, rispetto ai 4,9 miliardi di dollari del terzo trimestre 2021. L’utile netto di Amazon è sceso a 2,9 miliardi di dollari nel terzo trimestre 2022, rispetto ai 3,2 miliardi di dollari dello stesso periodo del 2021. I ricavi della divisione AWS sono aumentati del 27% anno su anno raggiungendo quota 20,5 miliardi di dollari. L’utile operativo di questa divisione è stato di 5,4 miliardi di dollari, rispetto all’utile operativo di 4,9 miliardi di dollari nel terzo trimestre 2021.

 

Negli ultimi quattro mesi, i dipendenti dei nostri settori consumer hanno lavorato incessantemente per organizzare eventi Prime Member Deal interessanti, come l’ottavo Prime Day annuale e la nuovissima Prime Early Access Sale all’inizio di ottobre. La risposta dei clienti a entrambi gli eventi è stata molto positiva ed è chiaro che, soprattutto in questo periodo di incertezza economica, i clienti apprezzano la continua attenzione di Amazon al valore e alla convenienza – ha dichiarato Andy Jassy, CEO di Amazon -. Tuttavia dato l’attuale contesto macroeconomico, l’azienda deve bilanciare gli investimenti per essere più snella.

 

La reazione del mercato ai conti trimestrali di Amazon è stata fortemente negativa. Le azioni della società nell’after hours di Wall Street sono sprofondate lasciando sul terreno il 12,73% a 96,84 dollari. I minimi sono stati registrati a 87,55 dollari, valori che non si vedevano da metà marzo 2020, ossia da quando l’intervento della Fed a sostegno dell’economia USA spinse nei mesi successivi gli indici della Borsa USA ai massimi storici. Era da fine marzo 2020 che l’azione della società fondata da Jeff Bezos non chiudeva sotto i 100 dollari per azione.

 

AUTORE

Picture of Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *