Università Link, quanto costa la retta e come entrare - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Università Link, quanto costa la retta e come entrare

La sede centrale dell'Università Link di Roma

Nell’edizione 2023-2024 della classifica Censis che valuta le migliori università italiane, l’Università Link è terza tra i piccoli atenei non statali, quelli fino a 5.000 iscritti e i più numerosi in Italia. Fondato nel 1999 da Vincenzo Scotti su impulso di Guido De Marco e Francesco Cossiga, l’ateneo con sedi a Roma, Napoli e Città di Castello ottiene il punteggio di 86.6 ed è superato nella categoria soltanto dall’Università di Bolzano e dall’UER.

 

Le modalità di selezione all’Università Link

Nata come University of Malta e inserita nel 2011 nel sistema universitario italiano, al centro di diverse controversie nel corso degli anni dalla presenza in ateneo di Joseph Mifsud allo scandalo “esami facili” e il maxi-debito con l’Agenzia delle Entrate, l’UniLink è un’università internazionale con un corpo docente costituito da accademici di fama e d’esperienza. La selezione ai corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico avviene tramite candidatura.

Le candidate e i candidati interessati a studiare all’Università Link, in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado, devono inviare una lettera motivazionale e un curriculum vitae dettagliato. È poi la commissione d’ammissione dell’ateneo a valutare le candidature: chi è in possesso dei titoli necessari ed è giudicato idoneo all’iscrizione, viene assistito per l’immatricolazione dall’ufficio orientamento.

Naturalmente Medicina e chirurgia e Scienze della formazione primaria (a Città di Castello) sono corsi a numero programmato nazionale ed è necessario sostenere le prove di accesso stabilite con decreto annuale dal MIUR. I posti complessivi a disposizione sono, rispettivamente, 50 (per l’anno accademico 2023-2024, nel 2024-2025 diventeranno 150) e 460. La quota di partecipazione al test è di 200 euro.

 

Il periodo dei test e i tempi per prepararlo

Per accedere alla Link Campus University non occorre sostenere un test, ma è fondamentale conoscere bene l’inglese (molti indirizzi hanno corsi in lingua), scrivere una convincente lettera motivazionale (che includa l’esperienza formativa, le forti motivazioni personali, gli interessi e la determinazione a studiare nell’ateneo) e preparare con accuratezza il CV, esponendo con chiarezza e sintesi le informazioni di base, l’istruzione, le eventuali esperienze lavorative, le attività extra-curriculari e gli hobby.

Generalmente è meglio avere le idee chiare fin dalle scuole secondarie, a partire dalla quarta superiore, e lavorare sodo ogni giorno per raggiungere il proprio obiettivo. Per il TOLC-MED e il TOLC-SU, i test di Medicina e chirurgia e Scienze della formazione primaria, anche studentesse e studenti del quarto anno delle superiori hanno la possibilità di sostenere l’esame d’accesso. Altrimenti, è comunque consigliabile allenarsi durante l’ultimo anno migliorando la preparazione in prossimità delle date dei test.

 

I corsi di laurea presenti

L’UniLink è strutturata in otto macro-aree: Scienze economiche, Management aziendale, Giurisprudenza, Sport e spettacolo, Politica internazionale, Difesa e sicurezza, Comunicazione e Scienze della formazione. I Dipartimenti sono due: Scienze della vita, della salute e delle professioni sanitarie e Scienze umane. L’offerta didattica comprende corsi di laurea triennali, magistrali e magistrali a ciclo unico. Le triennali sono cinque:

 

  • DAMS – Produzione audiovisiva e teatrale (L-3);
  • Gestione aziendale – Global Management (L-18);
  • Tecnologie innovative per la comunicazione digitale (L-20);
  • Scienze della politica e dei rapporti internazionali (L-36);
  • Scienze della difesa e della sicurezza (L/DS).

 

Le magistrali a ciclo unico sono in Giurisprudenza (LMG-01), Scienze della formazione primaria (LM-85 bis) e Medicina e chirurgia (LM-41). I corsi magistrali sono in Economia dell’innovazione e della globalizzazione sostenibile (LM-56), Tecnologie e linguaggi della comunicazione (LM-59), Studi strategici e politiche della sicurezza (LM-62) e Gestione aziendale avanzata (LM-77).

Il post-laurea prevede i Dottorati di ricerca (Nuove tecnologie e frontiere del diritto, dell’economia e della società; Technology Transfer, Global Foresight and Sustainable Innovation in Knowledge Ecosystems; Studi religiosi), i corsi di alta formazione (Cybersecurity, Diritto militare, Data Analytics e Full Stack Web Development, il Master Executive in Criminologia e criminalistica, la scuola per le professioni contabili, la valutazione d’azienda e la revisione legale) e i percorsi formativi abilitanti.

I Master alla Link sono sia di I livello che di II livello. Quelli di I livello sono in Brand Manager dell’enogastronomia, Cybersecurity, Esperti per la gestione delle crisi e la cooperazione post conflitto, MBA in Diritto e Management dello sport, Musica e arti dello spettacolo, Psicologia del cambiamento, Service Innovation & Digital Transformation e Smart Public Administration.

Quanto ai Master di II livello, sono in Anticorruzione e appalti pubblici, Gestione dei beni culturali, Intelligence and Security, Intelligence Specialist, Musica e arti dello spettacolo, Politiche attive di direzione e gestione delle risorse umane, Programmazione e progettazione dei finanziamenti europei e Sicurezza ambientale – Tecnologie innovative, droni e geomatica per la tutela dell’ambiente e del territorio.

 

Il costo annuo della retta

La Link è un’università privata. I corsi di laurea triennale hanno una retta annuale di 9.500 euro, con l’eccezione di Scienze della difesa e della sicurezza che costa 6.500 euro all’anno. La retta delle magistrali è di 8.000 euro, tranne quella in Tecnologie e linguaggi della comunicazione che sale a 9.500 euro. Le due magistrali a ciclo unico costano 5.900 euro (Giurisprudenza) e 8.000 euro (Scienze della formazione primaria).

All’importo delle rette vanno sempre aggiunti 500 euro di diritti di iscrizione, 140 euro di tassa regionale e 16 euro di bollo. I corsi di tirocinio formativo attivo costano 2.000 euro (abbreviato) e 3.200 euro (intero), a cui aggiungere i 16 euro di bollo. Sono previste diverse modalità di rateizzazione e finanziamento flessibile. I neo-diplomati hanno la possibilità di usufruire di borse di studio parziali per l’iscrizione al primo anno.

 

Gli altri costi da sostenere

La sede principale della Link è a Roma, nel complesso del Casale San Pio V immerso nel verde e a pochi passi dal Vaticano. Studenti e studentesse fuorisede che intendono studiare all’UniLink devono quindi trasferirsi nella Capitale, dove servono almeno 1.000 euro al mese tra l’affitto di una stanza o di un appartamento, i pasti, i trasporti, il materiale di studio e la vita sociale. Naturalmente il budget di spesa è variabile in base alla zona in cui si sceglie di abitare (c’è un’enorme differenza tra una casa in zona Gianicolese e una in periferia) e allo stile di vita praticato.

L’UniLink include tra le sue accomodation le soluzioni di primo alloggio (alberghi, bed & braeakfast e convitti convenzionati messi a disposizione dei fuorisede e delle loro famiglie per consentire di cercare con calma e cura la soluzione abitativa definitiva) e una piattaforma di ricerca casa con annunci completi e aggiornati che riportano indirizzo e quartiere, costo dell’affitto, tipologia e descrizione dell’alloggio e recapito del proprietario. Non è un vero e proprio servizio di intermediazione, ma un sostegno passo dopo passo per la ricerca dell’opzione migliore.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *