Vendere l'azienda? 3 consigli utili dai consulenti finanziari - Borsa e Finanza

Vendere l’azienda? 3 consigli utili dai consulenti finanziari

Consulenza come vendere l'azienda

Ci sono delle situazioni nella vita di un imprenditore in cui è necessario fare un passo indietro e vendere l’azienda. Molti commettono l’errore di aspettare troppo tempo prima di fare tale scelta, nella speranza di ottenere un prezzo più alto di quello che realmente vale quello che hanno costruito.

Altri invece si trovano nella condizione di dover uscire troppo presto per fattori che non avevano previsto e che li mettono in condizioni di fare una mossa immediata. Alcuni eventi che riconducono a questa situazione possono essere divorzi, disabilità sopravvenuta, disaccordi societari e altre situazioni di natura umana ed economica.

In tutti questi casi, non sono in tanti ad avere un piano ben costruito per quello che succede una volta che decidono di vendere un’attività. Per questo la presenza di un consulente finanziario che li aiuti a effettuare una pianificazione vera e propria può rivelarsi preziosa. Sono 3 i modi attraverso cui un consulente può guidare gli imprenditori verso l’exit strategy, come di seguito illustrato.

 

Aiutare a pianificare in anticipo come vendere l’azienda

Reva Shakkottai, consulente finanziario di RBC Wealth Management in California, consiglia ai suoi clienti di pensare a una vendita della propria attività almeno 3 anni prima di compiere il passo. Egli ritiene che gli imprenditori sottovalutino spesso quanto tempo occorra realmente per fare un piano di uscita. Di certo, vendere un’azienda non è una cosa che dovrebbe essere fatta dall’oggi al domani.

Un passo da compiere per primo è quello di costruire una squadra di professionisti che aiutino i proprietari d’azienda a intraprendere un processo di uscita. Quindi, oltre a un consulente finanziario, occorre rivolgersi a un banchiere d’investimento e a un perito aziendale per ottenere una valutazione ragionevole dell’attività. Questo è utile anche se l’imprenditore in quel momento non sta maturando l’idea di cedere la propria azienda.

Muovendosi in anticipo vi è la possibilità di utilizzare tutte le opzioni per soddisfare le proprie esigenze. Opzioni che con il passare del tempo potrebbero non essere più praticabili, secondo Heidi Lynn, Amministratore Delegato e consulente per i clienti privati di Bank of America Private Bank a Newport Beach.

 

Fornire istruzione

Secondo David Savir, co-fondatore e Amministratore Delegato di Element Pointe Advisors a Miami, è importante che i clienti siano educati a capire come funziona tipicamente un processo di vendita, tipo chi sono i soggetti professionali coinvolti e cosa bisogna aspettarsi.

Inoltre, gli imprenditori dovrebbero essere istruiti su come la vendita della propria attività influenzi il loro stile di vita futuro, tenuto conto sia se sarà sufficiente la vendita per il sostentamento, sia tutte le implicazioni fiscali che ne conseguono. Ad esempio, come afferma Kim Mahoney, consulente finanziario di Park Avenue Securities a San Diego, il proprietario potrebbe anche perdere diverse detrazioni fiscali dopo la vendita dell’attività.

 

Gestire le emozioni

Lo shock emotivo della vendita della propria azienda potrebbe essere anche molto forte, pertanto Savir consiglia ai clienti di pensare a come vogliono trascorrere la propria vita una volta che non sono più coinvolti in quello che facevano prima. Un modo per attutire il colpo potrebbe essere quello di rimanere consulente per un certo periodo di tempo, oppure essere presente nel Consiglio di Amministrazione dell’impresa acquirente. In sostanza, il denaro è solo una parte della decisione di liquidare l’attività.

Mahoney esorta i proprietari a pensare a qualcosa di soddisfacente per il dopo, tipo fare volontariato, avviare un’altra azienda o effettuare servizi come consulente. Lynn afferma che in molti non apprezzano troppo la loro ritrovata libertà, perché magari per 30 anni hanno lavorato per 60 ore settimanali e non hanno davvero trovato il tempo di pianificare cosa sarebbe accaduto dopo.

Post correlati

Stripe: cos’è e come funziona la piattaforma per inviare e ricevere pagamenti

Calpers: ecco cosa ha comprato e venduto il più grande fondo pensione USA

Libretti postali dormienti: come evitarne l’estinzione

UnipolMove: cos’è e come funziona lo sfidante di Telepass

Tiger Global: il 2022 è un disastro, ecco quanto perde l’hedge fund

Lascia un commento