Verifica del pagamento del bollo auto: la procedura online

Verifica del pagamento del bollo auto: la procedura online

Ecco come verificare il pagamento del bollo auto

Uno degli appuntamenti a cui gli automobilisti non possono mancare ogni anno è quello con il bollo auto. È necessario provvedere a versare la tassa automobilistica in tempo utile, in modo da evitare delle multe salate e il fermo del veicolo. A volte, purtroppo, può accadere di dimenticarsi del pagamento del bollo auto: ad un certo punto sorge il dubbio: l’avrò pagato o no! Non sempre si riesce a trovare la ricevuta e quindi sorge la necessità di verificare se il pagamento sia stato effettuato a tempo ed ora. Altre volte può accadere di voler acquistare una vettura di seconda mano e si voglia verificare che il vecchio proprietario sia sempre stato in regola con il bollo auto.

Esistono alcune modalità per verificare il pagamento del bollo auto: è possibile andare ad uno sportello dell’Aci portandosi dietro due semplici informazioni: il tipo di veicolo e la targa del mezzo.

In passato era anche possibile effettuare questa verifica tramite il sito internet dell’Agenzia delle Entrate, ma ora come ora, l’archivio delle tasse automobilistiche gestito dall’AdE è in fase di dismissione (lo prevede l’articolo 51 del Decreto Legge n. 124 del 2019) a favore del Pubblico Registro Automobilistico gestito dall’Automobile Club d’Italia.

 

Bollo auto: verifica pagamento online sul sito dell’ACI

Sostanzialmente gli automobilisti, che hanno intenzione di verificare il pagamento del bollo auto, devono effettuarlo attraverso il portale dell’Aci. Online sono messi a disposizione dei contribuenti una serie di servizi gratuiti: è possibile calcolare l’importo della tassa automobilistica. Per farlo è necessario specificare il tipo di veicolo, la regione di residenza e la targa dell’automobile. Nel caso in cui il pagamento è già stato effettuato il sistema lo indica.

Tra i vari servizi messi a disposizione dall’Aci attraverso il proprio sito internet vi è anche l’opzione: RicordaLaScadenza, che permette di ricevere un avviso quando il bollo auto sta per scadere. È possibile, inoltre, ricevere assistenza nel caso in cui si riceva un avviso di pagamento del bollo auto e si abbia la certezza di averlo già pagato. In questo caso è possibile richiedere un riesame online per far fare tutte le verifiche dal personale Aci.

 

Dati e documenti necessari per il controllo

Quali documenti è necessario avere a portata di mano per effettuare la verifica del pagamento del bollo auto? Quello che serve è il minimo indispensabile: per verificare la propria posizione – o quella del proprietario di una vettura che si sta acquistando – è sufficiente selezionare sul sito dell’Aci “rinnovo di pagamento” e la tipologia di veicolo. A questo punto si deve inserire la regione di residenza, i dati anagrafici e la targa.

Il sistema online non è aggiornato in tempo reale: questo significa che, nel caso in cui il pagamento del bollo auto sia avvenuto da pochi giorni, non risulta ancora presente nel database consultabile online. Questo significa che, se il versamento è stato appena effettuato, è necessario attendere un po’ di giorni per vederlo registrato.

Per accedere alla pagina Aci, che permette di effettuare i pagamenti, è necessario autentificarsi con lo Spid, la Carta d’identità elettronica o con il CNS. È bene, quindi, averle a portata di mano prima di iniziare tutte le operazioni.

 

Come verificare online scadenza e pagamento del bollo ACI

Sostanzialmente per verificare la scadenza del bollo auto attraverso il sito dell’Aci basterà collegarsi a questo indirizzo: https://iservizi.aci.it/RS/index.htm. Come per le operazioni che abbiamo visto in precedenza è necessario inserire la regione di residenza, i propri dati anagrafici e la targa del veicolo.

Una volta compilati tutti i dati e cliccando sul pulsante per la verifica, il sito indicherà l’importo da versare o risponderà che il bollo auto è stato già pagato.

Come sapere se si è pagato il bollo auto gli anni precedenti

In alcuni casi potrebbe dimostrarsi necessario verificare il pagamento della tassa automobilistica è stato effettuato nel passato. Questo può servire per regolarizzare la propria posizione, nel momento in cui si vuole vendere la vettura. O più semplicemente per sapere se il proprietario della macchina, che stiamo acquistando, è in regola con i pagamenti.

Nel caso in cui non si sia pagata la tassa automobilistica per molto tempo, è consigliabile mettersi in regola al più presto, in modo da limitare i costi di sanzioni ed interessi.

Per verificare lo storico del pagamento, nel caso in cui l’automobilista sia residente in una delle regioni o delle province indicate sul sito dell’Aci (Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Umbria e le province autonome di Bolzano e Trento) e abbia ricevuto una comunicazione di pagamento, può utilizzare il servizio assistenza bollo per richiedere la verifica, corredata di documentazione in formato elettronico.

La Regione Piemonte, invece, permette di conoscere la propria situazione inserendo i dati presso questo link: https://tassa-auto.sistemapiemonte.it/#/.

Per Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna, Sicilia e Valle D’Aosta, dove a gestire il bollo auto è direttamente l’Agenzia delle Entrate, il controllo del pagamento può essere esteso agli ultimi 3 anni. La verifica si fa tramite il sito delle singole regioni.

 

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *