Wall Street: 4 azioni di articoli per la casa su cui puntare - Borsa e Finanza

Wall Street: 4 azioni di articoli per la casa su cui puntare

Wall Street: 4 azioni di articoli per la casa su cui puntare

Wall Street rappresenta una sfida per il mercato immobiliare americano in questo momento. Il settore deve affrontare alcuni venti contrari che si riflettono nelle quotazioni a Wall Street. Il principale forse è l’aumento dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve che rende più costoso per gli investitori finanziarsi per comprare immobili a fini speculativi, ma soprattutto rende più onerosi i mutui delle persone che vogliono comprare casa per andarci a vivere. Questo si inquadra in un ambiente anche più normalizzato via via che la minaccia da Covid-19 comincia a farsi più sbiadita. Vi è anche ovviamente la guerra Russia-Ucraina che tende a creare tensioni a livello geopolitico che si riflettono nell’economia.

Nell’ambito dell’edilizia abitativa, però, vi sono i rivenditori di articoli per la casa che potrebbero prosperare in un modo considerevole, fondamentalmente per 2 ragioni. La prima consiste nel fatto che negli ultimi anni vi è stato un gran numero di persone che hanno acquistato una casa e vorranno mantenerla in buone condizioni o addirittura migliorarla, proprio perché magari quello è stato il loro investimento più grande. La seconda è che molti vogliono ristrutturare casa per aumentare il valore della rivendita o perché non possono permettersi una permuta nelle condizioni attuali.

In uno studio condotto dalla società di ricerca indipendente Gordon Haskett, è emerso che a metà marzo il 66,2% degli intervistati ha dichiarato di aver pianificato un progetto di miglioramento della casa nei prossimi 12 mesi, mentre a fine 2021 la quota si aggirava al 56,3%.

 

Articoli per la casa: le azioni da comprare

In un contesto dove puntare sul miglioramento della casa potrebbe essere un’opportunità, Chuck Grom, analista di Gordon Haskett, indica 4 rivenditori di articoli per l’abitazione su cui puntare. Per questi anche gli altri analisti in generale vedono una crescita positiva delle vendite per tutto il 2022. Vediamoli nel dettaglio.

Lowe’s

L’azienda americana con sede a Mooresville, Carolina del Nord, dovrebbe crescere in termini di EPS del 12,5% per il 2022 e del 10,7% per il 2023, in base alle previsioni. Le azioni sono scambiate a meno di 15 volte gli utili attesi, al di sotto della media storica di 17,3 volte. Quest’anno il titolo in Borsa ha perso circa il 20%.

Floor & Décor

Il rivenditore specializzato di pavimenti duri e relativi accessori con sede a Smyrna, in Georgia, presenterà una crescita degli EPS del 19% nel 2022 e del 30% nel 2023. Le azioni negoziano a 26 volte gli utili previsti per quest’anno, mentre nell’ultimo quinquennio hanno viaggiato a ben 42 volte in media. Dal 1° gennaio 2022 le azioni a Wall Street sono scese del 35%.

Home Depot

Il venditore al dettaglio di prodotti per la manutenzione della casa, con sede a Marietta, Georgia, stima una crescita del 3,6% degli EPS per quest’anno e del 7,3% per il prossimo. I multipli dicono che il titolo Home Depot è prezzato a 18,8 volte gli utili a termine, mentre negli ultimi 5 anni tale cifra ammontava a 21 volte. Le azioni finora nel 2022 sono diminuite del 24% nella Borsa di New York.

Tractor Supply

La catena di negozi al dettaglio con sede a Brentwood, Tennessee, che vende prodotti per la casa, agricoltura, manutenzione di prati e giardini e bestiame, ha una valutazione dei multipli di 24,5 volte, con EPS in aumento del 9% per il 2022 e il 2023. Dall’inizio dell’anno la performance del titolo azionario è stata in Borsa del -8%.

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

Post correlati

Tiger Global: ecco quanto ha perso con il crollo delle azioni tech

Stablecoin: quali sono le 10 più importanti

Enel: 100 milioni di impatto da extraprofitti, cosa fare con le azioni?

Grano: ecco chi oltre l’India ha imposto divieto di export

Bitcoin: 3 grossi problemi nell’inserimento nei piani 401 (k)

Lascia un commento