Amplifon e Next Age insieme nella Silver Economy, cosa fare con l’azione? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Amplifon e Next Age insieme nella Silver Economy, cosa fare con l’azione?

Tre anziani passeggiano, a braccetto, sotto un cartellone con che raffigura tre campioni del calcio, tra i quali Ronaldo e Messi

Amplifon ha fatto il suo ingresso Next Age, parte della Rete Nazionale Acceleratori CDP Venture Capital, che comprende 18 hub in tutto il paese per creare il primo acceleratore in Europa concentrato sulla Silver economy, al fine di offrire un’opportunità unica per le startup che sviluppano prodotti o servizi per questa fascia demografica. L’obiettivo principale è promuovere e sostenere le giovani imprese che operano in mercati ad alto potenziale.

La collaborazione rappresenta per Amplifon un’opportunità unica per entrare in contatto e collaborare con nuove startup, sia italiane che internazionali, che operano nella Silver economy, in particolare nel settore dell’assistenza uditiva. Inoltre, la partnership con Next Age permetterà ad Amplifon di rimanere aggiornata sulle nuove tecnologie e i nuovi modelli di business emergenti nel settore.

 

Azioni Amplifon: quotazioni respinte dalla resistenza di quota 32

Il titolo Amplifon sembra essere impostato al ribasso nel breve termine, anche grazie alla performance molto negativa registrata nella seduta di ieri (-2,49%). Dopo un’apertura in linea con la chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 30,95, per poi andare a chiudere sul finale non distante a quota 30,99.

Dopo il doppio massimo toccato a metà maggio sul livello 36,25 l’azione ha intrapreso un trend costantemente negativo con la presenza di evidenti e ben distanziati massimi e minimi decrescenti, tant’è che è possibile disegnare un canale ribassista anche piuttosto inclinato. Tale ciclicità, solitamente caratterizzata da una settimana positiva a cui ne facevano seguito altre due negative, ha permesso però di evidenziare supporti e resistenze statiche molto nitide. Al momento il livello più importante si trova a quota 32 euro, che a fine giugno (27 e 28) ha rappresentato un supporto a cui ha fatto seguito un timido rimbalzo e che ora, per le regole di analisi tecnica, funge anche da forte resistenza, visto che nelle ultime quattro giornate il titolo non è riuscito a superarla fino a sfociare invece nel crollo di ieri. A quanto pare tale livello sembra davvero una barriera ostica e, a meno di un’immediata inversione di tendenza, la struttura grafica sembra compromessa. Quindi per gli acquisti è meglio attendere e, per i trader più aggressivi, potrebbe risultare conveniente cavalcare la negatività vendendo Amplifon allo scoperto

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è da sconsigliare, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 30,95 con obiettivo molto vicino al livello 30. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sopra dell’indicatore Parabolic Sar mentre sia l’indicatore Supertrend che la media mobile a 25 sono diventati ribassisti da metà giugno. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 38.


L’andamento di breve termine del titolo AMPLIFON

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *