Azioni Banca Profilo: cosa fare in Borsa dopo dati record? Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni Banca Profilo: cosa fare in Borsa dopo dati record?

Banca Profilo: come operare con il nuovo piano industriale?

Azioni Banca Profilo in luce oggi a Piazza Affari in scia sia agli ottimi dati societari che all’approvazione del budget per l’esercizio 2022. Nello specifico la società ha chiuso l’anno appena passato con un utile netto record a 11,7 milioni di euro in rialzo del 34% rispetto al 2020, inclusa la plusvalenza dalla cessione della controllata svizzera Banque Profil de Gestion pari a 2,3 milioni.

Il totale dei ricavi netti è pari a 65,8 milioni di euro (+13,9% a/a) con un margine di interesse a 17,4 milioni di euro (+22,3%). L’incremento è legato in particolar modo al contributo arrivato dal banking book e dai nuovi impieghi garantiti dallo Stato, attività avviata nell’ultimo anno. Anche le commissioni nette, pari a 28,3 milioni euro, sono cresciute del 33,9%. Il risultato è stato ottenuto grazie all’incremento di tutte le voci, sia di natura ricorrente per l’incremento delle masse gestite ed in consulenza, sia di natura transazionale grazie alla ripresa delle attività di collocamento dei club deal e delle attività di investment banking.

La parte più interessante riguarda quella del capitale che risulta molto solido con un Cet1 ratio del 25,64% e un Cet1 Capital Ratio fully loaded del 25,58%, che risulta tra i più alti del settore. Il beneficio registrato sul Cet1 ratio di circa 338 bps rispetto al 2020 è legato principalmente alla riduzione degli assorbimenti patrimoniali in virtù della cessione della controllata svizzera. L’indicatore di liquidità Lcr (Liquidity Coverage Ratio) è pari al 167,24%.

È stato approvato anche il budget per l’esercizio 2022, basato sulle linee guida strategiche del piano industriale 2020-2023. Per quest’anno è previsto il rafforzamento delle attività di private banking attraverso il potenziamento dell’offerta assicurativa, la focalizzazione su prodotti Esg e l’ulteriore sviluppo dei club deal industriali, finanziari e immobiliari. Nell’investment banking si confermano i target di crescita attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti strategici, il consolidamento di quelli già offerti, il potenziamento delle attività di lending sfruttando le opportunità offerte dal mercato dei finanziamenti garantiti dal fondo centrale e l’acquisto di crediti fiscali.

 

Azioni Banca Profilo: analisi tecnica e strategie operative

Negli ultimi due mesi il titolo è praticamente rimasto “ingabbiato” all’interno di un trading range posto tra i supporti in area 0,2070-0,2080 euro e le resistenze nei pressi degli 0,2180. La seduta odierna, accompagnata da volumi già 9 volte la media giornaliera mensile, sta confermando il break delle resistenze sopra menzionate, evento questo che aprirebbe le porte a target ambiziosi posti fin verso i massimi di novembre 2021 sugli 0,2380 euro. Al contrario il ritorno al di sotto degli 0,2180 annullerebbe la view rialzista sopra descritta aumentando le chance di un test in area 0,2170 sotto i quali il titolo invierebbe un segnale di debolezza con primi target ribassisti i minimi del 2021 posizionati tra gli 0,205-0,21 euro.

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *