Azioni petrolifere, eccone tre da comprare a Wall Street - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni petrolifere, eccone tre da comprare a Wall Street

Gas naturale: 3 azioni petrolifere da comprare a Wall Street

Il crollo dei prezzi del gas naturale rispetto ai massimi del mese di agosto non ha coinvolto solo le aziende attive nell’estrazione, nello stoccaggio e nel trasporto di questa materie prima. Spesso, infatti, i produttori di petrolio sono anche produttori di gas naturale. Per questo motivo le azioni petrolifere hanno reagito agli alti e bassi dei prezzi del gas. In particolare, questi ultimi sono scesi da un massimo di 340 euro a megawattora raggiunto nell’agosto 2022 alla Borsa di Amsterdam fino ai 53 euro della quotazione di oggi, registrando un crollo di circa l’85%. Anche i prezzi del gas statunitense sono precipitati, tenendo presente che rispetto al Vecchio continente, gli Stati Uniti sono autosufficienti dal punto di vista energetico. Ad ogni modo, dal top di 10 dollari per milione di unità termiche di agosto 2022, il gas americano ha perso circa il 75% e oggi quota intorno ai 2,5 dollari.

 

Quanto incide l’andamento dei prezzi del gas sulle aziende petrolifere

L’andamento negativo delle quotazioni del gas naturale ha avuto un impatto non solo sui produttori focalizzati sul combustibile, ma anche in quelli che hanno il petrolio come attività principale ma allo stesso tempo producono una quantità significativa di gas. Secondo l’analista di Citi Scott Gruber, il free cash flow di queste aziende potrebbe scendere del 33% rispetto ai livelli del 2022 e questo implica che le compagnie petrolifere farebbero molta difficoltà nel 2023 a premiare gli azionisti con dividendi e buyback come hanno fatto lo scorso anno. Tra quelle più indiziate, ossia che presentano significative entrate anche dal gas naturale, Gruber cita Coterra Energy, Ovintiv, EOG Reosurces e Devon Energy. Per questi soggetti, l’esperto reputa che i prezzi del gas relativamente bassi saranno un problema quest’anno.

L’analista ritiene che le quotazioni del combustibile americano raggiungeranno una media di 2,70 dollari in questo 2023 e 3 dollari nel 2024. Mentre, a suo avviso, l’Europa e l’Asia vedranno prezzi più alti perché importano di più, essendo maggiormente dipendenti dalle forniture estere. Giocoforza, le imprese europee e asiatiche si troverebbero meno in difficoltà rispetto a quelle a stelle e strisce.

 

Wall Street: 3 azioni petrolifere su cui puntare

Gruber ha selezionato anche tre azioni petrolifere che potrebbero essere più resilienti rispetto alle altre. La scelta è stata fatta sulla base del rendimento del free cash flow, che misura il rapporto tra il flusso di cassa libero atteso e il prezzo delle azioni delle società. Una delle aziende è Marathon Oil, le cui entrate sono determinate per il 75% dal petrolio. Per Gruber, il rendimento da free cash flow della compagnia con sede a Houston, Texas, è di circa il 13%. Quest’anno le azioni a Wall Street di Marathon sono aumentate dello 0,96%, stando alla chiusura di martedì 13 febbraio della Borsa Usa.

Una seconda azienda è APA Corporation, produttore internazionale con pozzi onshore e offshore in tutto il mondo. Il suo rendimento da flusso di cassa libero atteso risulta del 12%. Secondo Gruber, l’esposizione della compagnia ai prezzi internazionali del gas significa che può continuare a riacquistare azioni con un buon ritmo. Le azioni APA da inizio anno stanno perdendo l’8,93% al NASDAQ.

La terza della lista risulta essere Diamondback Energy, società texana con sede in Midland che dovrebbe rendere l’11% in termini di free cash flow. Quotate al NASDAQ, le azioni della compagnia finora nel 2023 hanno realizzato una performance dell’8,3%.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *