BNP Paribas: premi fissi all’1,4% mensile nei nuovi Cash Collect - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

BNP Paribas: premi fissi all’1,4% mensile nei nuovi Cash Collect

L'interno di una sede di BNP Paribas In Francia

Nel pieno del mese di agosto BNP Paribas si fa avanti con una nuova emissione di certificati Cash Collect. Sono numerosi lanci di prodotti appartenenti a questa famiglia di certificati caratterizzati dal pagamento di premi mensili o trimestrali che possono essere sottoposti a una condizione. Nel caso della nuova emissione di 14 nuovi certificati Premi Fissi Cash Collect Callable su panieri di azioni, i premi sono mensili e sono incondizionati fino alla scadenza finale. A meno che non intervenga il rimborso anticipato. È qui che troviamo la differenza fondamentale rispetto agli altri certificati della famiglia. La scadenza anticipata, disponibile dal nono mese di vita del certificato, viene decisa a discrezione dell’emittente e non sottoposta a condizioni predefinite.

“Siamo entusiasti di proporre questa nuova gamma di Certificate Premi Fissi Cash Collect Callable su panieri di azioni, a seguito del successo avuto con la prima emissione di questo genere avvenuta a maggio, che combina un premio fisso garantito con la possibilità di richiamo anticipato a facoltà dell’Emittente. A non essere legate all’andamento del sottostante sono dunque sia i premi fissi mensili che l’opzione di rimborso anticipato. In questa fase di mercato la callability ci permette di proporre prodotti ancora più efficienti, ovvero con barriere più profonde e/o rendimenti potenziali più elevati”.

 

Le caratteristiche dei nuovi certificati di BNP Paribas

I Premi Fissi Cash Collect, in buona sostanza, sono indipendenti dall’andamento degli indici che compongono il paniere sottostante fino alla scadenza finale. Solo in questa occasione, infatti, entra in gioco la barriera che determinerà il pagamento finale. In realtà l’andamento dei sottostanti influenzerà l’esito dell’investimento anche durante la vita dei prodotti.

La possibilità di richiamare anticipatamente il certificato diventa, in questa emissione così come in quella precedente di maggio, un’opzione a vantaggio dell’emittente. BNP Paribas, a seconda delle condizioni del mercato, potrà decidere se sia più o meno conveniente esercitare questa opzione e restituire all’investitore il valore nominale del certificato e il premio relativo all’ultimo periodo prima del richiamo.

A fronte della concessione di questa opzione all’emittente l’investitore gode di barriere più profonde, e quindi di una maggiore probabilità che l’esito dell’investimento sia positivo alla scadenza finale, e di premi fissi più elevati. Qui di seguito gli elementi principali dell’emissione di BNP Paribas:

 

  • Premi mensili incondizionati da 0,7% (8,4% annuo) a 1,4% (16,8% annuo);
  • Barriere a scadenza dal 40% al 60% del valore iniziale dei sottostanti;
  • Scadenza a tre anni: 3 agosto 2026;
  • Quotazione sul mercato SeDeX di Borsa Italiana.

 

Dieci dei quattordici certificati emessi da BNP Paribas hanno un sottostante settoriale: banche, assicurazioni, lusso, trasporto aereo, difesa, turismo, intelligenza artificiale, auto, energia (due certificati). Cinque certificati hanno il paniere composto solo da titoli italiani. Alcuni certificati contengono sottostanti quotati in valute diverse dall’euro. Tuttavia l’opzione Quanto permette di neutralizzare gli effetti del cambio.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *