Coinbase: le strategie operative dopo l’accordo con BlackRock e in attesa della trimestrale - Borsa e Finanza

Coinbase: le strategie operative dopo l’accordo con BlackRock e in attesa della trimestrale

Coinbase, accordo con BlackRock in attesa della trimestrale

Sì dice che solo gli stupidi non cambino mai idea. Larry Fink, il numero uno del più grande asset manager mondiale, BlackRock, non è uno stupido. E dal considerare Bitcoin come luogo di riciclaggio del denaro sporco è passato a firmare un accordo con Coinbase, una tra le principali Borse di criptovalute quotata sul Nasdaq.

Secondo i termini dell’accordo, che ha provocato un balzo del titolo Coinbase di 30 punti percentuali nella seduta di giovedì 6 agosto (poi la chiusura è arrivata a +10% circa), i clienti istituzionali della piattaforma di gestione degli investimenti end-to-End di BlackRock, Aladdin, potranno investire in Bitcoin grazie a Coinbase Prime, che mette a disposizione servizi di scambio, custodia, intermediazione e reportistica sulle criptovalute. Per il momento i clienti istituzionali di BlackRock potranno accedere solo al Bitcoin ma, se ne faranno richiesta, l’accordo potrà essere esteso anche ad altre criptovalute. In effetti, è stata proprio la pressione dei clienti a convincere il colosso dell’asset management:

 

“I nostri clienti istituzionali sono sempre più interessati a ottenere esposizione ai mercati degli asset digitali”

 

ha dichiarato Joseph Chalom, il responsabile globale di BlackRock per le partnership strategiche per gli ecosistemi. Dopo questa notizia positiva, Coinbase ora è attesa da un appuntamento difficile, i risultati trimestrali che verranno pubblicati il prossimo 9 agosto. Forse anche perché consigliati dalla prudenza gli investitori hanno ridotto il rialzo del titolo sul Nasdaq da un +30% a un +10%.

Coinbase, infatti, non attraversa un periodo florido. La caduta dei mercati e il crollo delle criptovalute, Bitcoin in testa, ha allontanato molti investitori dal mercato. In vista di una recessione che potrebbe peggiorare le cose, l’amministratore delegato Brian Armstrong ha scelto di ridurre la forza lavoro del 18% circa, licenziando più di mille dipendenti.
Secondo le attese, il secondo trimestre dell’anno dovrebbe essere terminato con una perdita di 2,42 dollari per azione e ricavi a 885,66 milioni di dollari. Attese negative che sono in parte già scontate dal mercato visto che dal novembre scorso l’azione Coinbase ha perso oltre il 70% di capitalizzazione. Il consensus degli analisti di Bloomberg vede in maggioranza, con un 58,1% i giudizi “buy”, gli “hold” sono al 25,8% e i “sell” al 16,1% con un target price medio a dodici mesi di 101,58 dollari, l’11% in più rispetto alle quotazioni attuali.

 

L’analisi tecnica e le strategie operative su Coinbase

L’azione Coinbase è reduce da una discesa vertiginosa che, tra il 9 novembre 2021 e il 12 maggio 2022, l’ha portata a perdere l’88% della capitalizzazione. Su questi minimi il titolo sembra aver trovato un plateau. Infatti, a partire dal 12 maggio, ha oscillato all’interno di un’area di lateralizzazione tra i 45 euro e gli 80 euro. Ed è proprio questo canale a essere stato violato al rialzo in occasione dell’annuncio dell’accordo con BlackRock. Contemporaneamente è stata rotta al rialzo anche la trendline tracciabile con i massimi del 9 novembre 2021 e del 30 marzo 2022.

Dopo il probabile pull-back, in area 80 euro, Coinbase potrebbe ripartire in direzione di area 110 euro in prima battuta e successivamente verso i 130 euro. Un ritorno sotto quota 80 euro complicherebbe lo scenario descritto.

Con un ritorno sotto quota 80 euro, l’azione potrebbe arretrare in direzione dei 50 euro e successivamente rivedere i minimi del 12 maggio in zona 40 euro.

 

Le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero valutare strategie long a partire da 80 con target a 110 e stop loss su chiusure inferiori a 70 euro. Per questo tipo di operatività può essere utilizzato un Certificato Turbo24 di IG con facoltà long su Coinbase che abbia il livello di Knock-Out (KO) inferiore alla zona scelta per lo stop loss indicato.
Nel dettaglio, il Certificato Turbo24 Long con ISIN DE000A23F7C8 propone un livello di KO a 64,9127 e leva 4. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo di controllare il moltiplicatore, sotto la voce info. L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché ciò accada le quotazioni di Coinbase dovranno raggiungere il livello di KO del Certificato.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.