Credit Suisse: ecco quanto vale davvero per JP Morgan - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Credit Suisse: ecco quanto vale davvero per JP Morgan

Credit Suisse: per JP Morgan vale 15 miliardi di franchi

Le azioni di Credit Suisse stanno vivendo una seduta di rimbalzo alla Borsa di Zurigo, riscattando parzialmente la pesante debacle del 4,2% di ieri. Quest’anno il titolo della banca svizzera ha più che dimezzato il suo valore, mentre la società si avvia a una profonda ristrutturazione come verrà delineato nel piano strategico che verrà pubblicato il 27 ottobre. Le attese sono molto alte visto che il management sta lavorando alacremente per tentare di evitare un aumento di capitale che sarebbe fortemente diluitivo. Credit Suisse attualmente ha una capitalizzazione inferiore a 10 miliardi di franchi, praticamente un terzo degli oltre 30 miliardi di marzo 2021. Secondo gli esperti, l’iniezione di capitale necessaria per rimettere in sesto la banca ammonterebbe almeno a 4 miliardi di franchi, il che significa che i proprietari esistenti vedrebbero ridotta notevolmente la quota di partecipazione a favore dei nuovi ingressi.

 

Credit Suisse: potrebbe spuntare un investitore esterno

L’amministratore delegato Ulrich Körner sta studiando una mossa che porti a separare l’attività di investment banking da quella di gestione patrimoniale, sulla quale l’istituto di Zurigo intende concentrarsi. Lo spin-off apporterà sicuramente denaro liquido, tuttavia il mercato reputa che non sarà sufficiente per salvare la banca. Sul finire della scorsa settimana, il l’AD ha cercato di tranquillizzare gli investitori, facendo leva su indici patrimoniali e di liquidità ancora molto solidi. Il mercato però cerca chiarezza. Soprattutto ha bisogno di sapere se e quanta liquidità occorra per rimettere le cose a posto e scongiurare qualsiasi ipotesi di default.

Le notizie si rincorrono in questo periodo, sebbene vengano rilasciate a sprazzi. Nelle ultime ore si è fatta avanti con insistenza l’ipotesi di un investitore esterno, secondo fonti interne alla società. L’investitore potrebbe prendere una partecipazione parziale in modo da fornire capitale per un eventuale spin-off, contribuendo a sostenere i costi di assunzione e il mantenimento delle risorse essenziali per l’azienda. La banca comunque cerca di non lasciar trapelare alcuna anticipazione rinviando tutto a fine mese, quando svelerà la strategia societaria. “Abbiamo detto che aggiorneremo sui progressi della nostra revisione completa della strategia quando annunceremo i nostri utili del terzo trimestre. Quindi, sarebbe prematuro commentare eventuali risultati potenziali prima di allora”, si legge in una nota.

 

JP Morgan: la banca vale 15 miliardi di franchi

Una revisione completa del business comunque andrà fatta. Per JP Morgan “è giunto il momento di sottoporsi a una ristrutturazione finale”. Credit Suisse ha bisogno di “intraprendere una ristrutturazione decisiva della sua attività di banca d’investimento, piuttosto che un’altra ristrutturazione frammentaria simile a quella che è stata fatta più volte nell’ultimo decennio”, hanno sottolineato gli analisti della banca d’affari americana in un report. JP Morgan considera il valore di Credit Suisse almeno di 15 miliardi di franchi, circa il 50% in più rispetto alla capitalizzazione attuale.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *