Azioni ENEL: Cattaneo ha 1,5 milioni di titoli, cosa fare in Borsa? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni ENEL: Cattaneo ha 1,5 milioni di titoli, cosa fare in Borsa?

Il palazzo sede dell'Enel a Milano

A fine luglio Flavio Cattaneo ha fatto il bis. L’amministratore delegato di Enel ha acquistato nuove azioni del colosso energetico, 300.000 azioni al prezzo medio ponderato di 6,2738 euro per un esborso di 1,9 milioni di euro circa. Poche ore prima, all’indomani della presentazione dei conti di ENEL relativi al primo semestre 2023, Cattaneo aveva acquistato altre 200.000 azioni tramite una società da lui interamente controllata. In quell’occasione il prezzo medio ponderato per singola azione era stato di 6,2693 euro per azione e l’esborso di circa 1,25 milioni di euro. Da quando l’AD è stato indicato come nuova guida dell’ex monopolista il manager ha compiuto più di un acquisto di titoli. Nel suo portafoglio troviamo attualmente 1,5 milioni di azioni ENEL, con un valore di circa 9,4 milioni di euro ai corsi attuali. Le notizie di queste settimane non fanno che confermare l’assoluto allineamento di interessi tra Cattaneo e le sorti di Borsa di ENEL. Soprattutto esprimono la fiducia del manager verso i risultati che potrà raggiungere l’ex monopolista. Vediamo allora da un punto di vista grafico quali sono gli input che si possono ricavare.

 

Azioni ENEL: quotazioni in congestione rimbalzano su supporto di area 5,80

Tra i più importanti quotati nell’indice FTSE Mib, il titolo ENEL sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, anche grazie alla performance positiva registrata nella seduta di ieri (+1,22%). Dopo un’apertura molto al di sopra della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno dapprima intrapreso un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 6,019, per poi invertire drasticamente la rotta fino a raggiungere un massimo a quota 6,097, andando a chiudere sul finale non distante a 6,080 euro.

Dopo il rally verificatosi negli ormai lontani mesi di marzo e aprile, l’azione ha interrotto la propria corsa muovendosi all’interno di un ampio trading range compreso tra i livelli 5,810 e 6,380. Nel frattempo non sono comunque mancate numerose occasioni di trading adottando la strategia di “comperare sui supporti e vendere sulle resistenze”. E una situazione favorevole sembra ripetersi anche adesso grazie al pronto recupero dei corsi dopo aver toccato un minimo a 5,842 (vicino al livello inferiore della congestione) lo scorso martedì, a cui sono succedute tre giornate consecutive al rialzo che hanno permesso ad Enel di superare nuovamente la soglia dei 6 euro. Se le ciclicità sopra descritta dovesse continuare, allora il titolo si troverebbe ancora una volta impostato al rialzo per cavalcare il micro-trend all’interno della lateralità più estesa, destinato a raggiungere le prime resistenze.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 6,097 con target nell’intorno dei 6,181 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 6,019 con obiettivo molto vicino al livello 5,960. L’impostazione algoritmica, comunque, vede i prezzi stazionare ancora al di sotto dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati ribassisti ad inizio agosto. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 47.

 


L’andamento di breve termine del titolo ENEL

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *