FRANCIA, RALLENTA L'INFLAZIONE - Borsa e Finanza

FRANCIA, RALLENTA L’INFLAZIONE

francia

Brusca frenata per i prezzi al consumo in Francia. Su base annuale, l’inflazione è cresciuta dello 0,9% deludendo gli analisti, che avevano previsto un rialzo dell’1%. Un incremento inferiore dello 0,4% rispetto alla variazione registrata ad aprile: +1,3%. Su base mensile, sempre a maggio, l’Istituto Statistico Nazionale Francese ha rilevato un aumento dello 0,1%, anche in questo caso, il dato è inferiore rispetto alle stime: (0,2%) e a quello precedente (0,3%).

DETTAGLI
Su base annuale, è il tasso più basso da agosto 2017, e riflette la crescita più lenta dei prezzi per servizi, energia e cibo, oltre che un calo più rapido di quelli dei prodotti manifatturieri. In particolare l’inflazione energetica è scesa per il secondo mese consecutivo (+3,4% su base annua dopo il +4,8% ad aprile e il +5,1% a marzo). Rallentano anche i prezzi dei prodotti petroliferi (+3,4%, dopo il +5,7% di aprile) e
del gas (+ 12,2% anno su anno dopo + 13%). Stesso discorso vale per il valore dei prodotti alimentari: +2,3% a fronte del 2,5% rilevati ad aprile. Anche i costi dei prodotti manifatturieri sono diminuiti più rapidamente (-0,7% rispetto al -0,5% precedente), principalmente a causa dei settori abbigliamento e calzature (-0,7% dopo -0,2%) e prodotti per la salute (-2,8% contro -2,5%). Solo i prezzi del tabacco sono aumentati: + 9,1% a maggio, dopo il +8,1% rilevato in precedenza.

SERIE STORICA
Negli ultimi cinque anni, il record La crescita media del tasso di inflazione in Francia, dal 1958 al 2019, è del 4,38%. Il massimo storico risale al mese di aprile del 1958: 18,8%. Il minimo storico è -0,7%, luglio 2009.

 

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

NAVIGAZIONE ARTICOLI

VIDEO

La seconda puntata della nuova settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo