Germania, pmi manifatturiero in contrazione e sotto le attese
Cerca
Close this search box.

GERMANIA, NUOVA CONTRAZIONE DEL PMI MANIFATTURIERO

ifo

Gli analisti avevano stimato un dato in linea con il precedente

In Germania, l’indice che misura il sentiment dei direttori degli acquisti, ha registrato nel mese di agosto un andamento peggiore delle stime. Dai 43,6 punti di luglio il Pmi manifatturiero (Purchasing managers’ index) tedesco si è attestato a 43,5. Gli analisti avevano invece stimato un dato in linea con il precedente.

PRODUZIONE, NUOVI ORDINI E OCCUPAZIONE
I nuovi ordini sono diminuiti maggiormente dal mese di aprile, con la produzione che è diminuita per il settimo mese consecutivo. L’occupazione si è contratta ulteriormente raggiungendo i minimi da luglio 2012: il calo accelerato del personale è stato costante perché le aziende sono diventate più pessimiste sulle prospettive per la produzione. La fiducia delle imprese ha raggiunto il record negativo dalla metà del 2012.

PREZZI
La principale debolezza dei prezzi deriva dalla minore domanda, in particolare per beni intermedi e capitali. In totale i nuovi ordini sono scesi ad agosto a un tasso che in oltre un decennio è stato superato solo a marzo e aprile 2019.

REAZIONE DEL MERCATO
Il dato Pmi manifatturiero è stato pubblicato a mercati chiusi (8 a.m.). Il Dax ha avviato le contrattazioni odierne con poca tonicità. L’Euro non ha subito particolari variazioni, già stabile sotto quota 1.10.

 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *