House of Trading: mercati ad alta volatilità, le strategie di Giannini e Discacciati - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

House of Trading: mercati ad alta volatilità, le strategie di Giannini e Discacciati

House of Trading 4 ottobre 2022, Giannini contro Discacciati

Alle 17:30 di martedì 4 ottobre torna l’appuntamento settimanale con “House of Trading – Le carte del mercato”. E sarà l’occasione per fare il punto sui mercati i forti saliscendi delle ultime sedute, determinati dalle mosse del governo britannico e dall’acuirsi della crisi del gas. I mercati azionari, dopo aver perso con vigore, hanno cambiato umore nelle ultime due sedute. La speranza è che le Banche centrali inizino a prestare maggiore attenzione al deteriorarsi della situazione economica, così come sembra aver fatto la Reserve Bank of Australia che ha alzato i tassi di interesse meno di quanto atteso dal consensus. Nella trentaquattresima puntata del format, visibile in diretta streaming sul canale YouTube di BNP Paribas, si sfideranno Filippo Giannini per la squadra dei trader e Luca Discacciati per quella degli analisti.

 

House of Trading: come è andata la sfida tra Picone e Lanati?

La sfida tra le due squadre ripartirà dalla fotografia fatta oggi alle 12. All’ultimo aggiornamento il team dei trader guida il contest con 39 punti messi a segno, 7 in più della squadra degli analisti. Rispetto a sette giorni fa, il punteggio è rimasto invariato. Non sono infatti andate a target le strategie proposte da Giovanni Picone ed Enrico Lanati che si sono affrontati settimana scorsa. In particolare, Picone ha visto andare in stop loss la strategia short su S&P500, incassando una perdita del 21,46% mentre per Lanati è finita in stop la st.rategia ribassista sulloro con una perdita del 15,26%. Rimangono a mercato tutte le altre strategie, in particolare i long su Solar Edge Technologies e sull’EUR/USD e gli short su DAX e Vstoxx del rappresentante della squadra dei trader e i long su Meta, Nasdaq e FTSE Mib e lo short su Unicredit del rappresentante della squadra degli analisti.

 

 

Come funziona il contest e squadre in sfida

Condotto da Riccardo Designori, House of Trading – Le carte del mercato mette in sfida due figure strategiche per i mercati finanziari: trader e analisti. Gli sfidanti sono divisi in due squadre, ognuna formata da 4 componenti. Nel corso di ogni puntata il rappresentante delle due squadre mette sul mercato 5 strategie operative long/short sui sottostanti preferiti tra indici di Borsa, materie prime, valute, azioni italiane o estere. Le 10 strategie, 5 per i trader e 5 per gli analisti, prevedono un livello di entrata, stop e target.

Le operazioni long e short proposte dai trader e dagli analisti iniziano a essere monitorate l’apertura dei mercati di mercoledì. Le strategie potranno attivarsi da quel momento e fino alle ore 12 del martedì successivo. A quel punto si osserverà le carte che non sono state eseguite e quelle verranno tolte dalla sfida. Se invece la strategia si sarà attivata, gli scenari saranno due: o target o stop. Se l’obiettivo dovesse venire centrato verrà assegnata una carta, in caso contrario no.
Il format di House of Trading – Le carte del mercato prevede la sfida tra due squadre. Quella dei trader è formata da Nicola Para, Giovanni Picone, Filippo Giannini e Stefano Serafini; quella degli analisti vede la presenza del team dell’Ufficio Studi di Investire.biz, con in gara Luca Discacciati, Luca Fiore ed Enrico Lanati.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *