Investv: dividend day a Piazza Affari - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: dividend day a Piazza Affari

Investv: dividend day a Piazza Affari

Nella prima puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, Nicola Para per la squadra azzurra sfiderà Eugenio Sartorelli per la squadra gialla. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 20 Maggio 2022

L’ultima seduta della scorsa ottava ha visto sfidarsi Nicola Para per la squadra azzurra e Stefano Sabetta per la squadra gialla. Il primo trader ha proposto una strategia rialzista sul Bund che ha visto un ingresso in area 153,60 punti, con uno stop posto a 152,8 punti ed un target a 154,40 punti. A fine giornata l’operazione si è chiusa in guadagno con una performance dell’1,55%. Al contrario il trader della squadra gialla ha proposto un’operazione rialzista sul titolo Unicredit, con un ingresso posto a 9,99 euro, uno stop a 9,53 euro ed un target a 10,50 euro. A fine giornata con una chiusura del titolo sotto i livelli di entrata ha visto realizzarsi una performance negativa dello 0,84%.

 

Investv: i temi della puntata odierna

La nuova settimana si apre con il dividend day a Piazza Affari, con bel 19 società del Ftse Mib che staccheranno la cedola. Secondo alcuni calcoli elaborati qualche settimana fa da alcune banche d’affari, nel 2022 il totale dei dividendi erogati dalle società quotate a Piazza Affari supererà i 26 miliardi di euro, quasi 9 miliardi in più rispetto al 2021. A dare uno dei migliori rendimenti troviamo Intesa Sanpaolo. Infatti la banca guidata da Carlo Messina, dopo aver pagato lo scorso novembre un acconto sul dividendo pari a 0,0721 euro per azione, oggi staccherà un saldo di 0,0789 euro, per un totale di 0,151 euro per azione. Una cifra che, agli attuali valori di Borsa, garantisce un rendimento complessivo che si avvicina al 7,6%. In questo contesto il focus degli investitori sarà rivolto a Wall Street che la scorsa settimana, sui timori sempre crescenti di una recessione all’orizzonte,  ha chiuso la sua settima ottava consecutiva al ribasso, come non accadeva dal 2001, avvicinandosi al record di otto settimane segnato nel 1932.

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *