Investv: dollaro schiacciasassi, l'euro spera nella BCE - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: dollaro schiacciasassi, l’euro spera nella BCE

Investv: dollaro e bond in rally

Nella terza puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà Nicola Para l’ospite della trasmissione con cui andremo a commentare la situazione presente sui mercati finanziari. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 6 settembre 2022

Nella puntata di ieri è stato ospite della trasmissione Sante Pellegrino che ha proposto un’operazione sul nostro indice principale, il FTSE Mib. L’idea operativa era quella di sfruttare la forza con l’eventuale break dei 21.700 punti per entrare al rialzo, con uno stop posto a 21.250 punti e un target situato sulla soglia dei 22.000 punti. A fine giornata la strategia, non entrando nei livelli segnalati, non si è attivata.

 

I temi della puntata odierna di Investv

Rimangono nervosi e deboli i principali mercati azionari europei che hanno aperto al ribasso sulla linea delle vendite che hanno colpito nella seduta di ieri Wall Street. Tutto questo mentre si avvicina la riunione della BCE, che nel pomeriggio di domani potrebbe spingersi ad alzare i tassi di interesse tra lo 0,75% e l’1%, per cercare di rallentare un’inflazione che rimane su livelli molto elevati, con il rischio di andare in doppia cifra.

In questo contesto tornano a salire i rendimenti del titoli di Stato con il decennale Usa al 3,35%, quello tedesco oltre l’1,6% e il nostro BTP che si spinge fin verso la soglia del 4%. L’unico asset che in questo momento prosegue a rafforzarsi è il biglietto verde che si avvantaggia nei confronti di tutte le altre valute. Nello specifico l’euro scende sotto la soglia degli 0,99 mentre lo yen si avvia al test dei minimi del 1998.

Nel corso della trasmissione andremo come di consueto a monitorare la situazione presente sul FTSE Mib, che torna nuovamente a mettere sotto pressione i 21.300 punti, livelli sotto i quali si potrebbero avere ulteriori discese verso 21.200 punti e, a seguire, verso la soglia dei 21.000 punti. Tra le società da seguire troviamo Salvatore Ferragamo dopo gli ottimi dati del primo semestre 2022.

 

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *