Investv: il mercato guarda all'inflazione USA, quali strategie adottare? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: il mercato guarda all’inflazione USA, quali strategie adottare?

Investv: il mercato guarda all'inflazione statunitense

Nella seconda puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà ospite Giancarlo Prisco con cui  andremo a commentare la situazione presente sui mercati finanziari. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 12 settembre 2022

La puntata di inizio settimana ha avuto come ospite della trasmissione Tony Cioli Puviani, che ha messo in campo una strategia ribassista sul nostro indice principale, il FTSE Mib. Nel dettaglio è stato proposto un ingresso in area 22.380 punti, che prevedeva un target sui 22.180 punti e uno stop a 22.580 punti. A fine giornata l’operazione, andando in stop, ha visto una performance negativa del 4,37%.

 

I temi della puntata odierna di Investv

Dopo quattro sedute consecutive al rialzo rallentano il passo i mercati azionari europei, che hanno aperto la giornata in territorio positivo ma con molta prudenza e lo sguardo rivolto al market mover di giornata, il dato sull’inflazione statunitense in uscita alle 14.30. Le attese sono per un dato in frenata all’8,1%: sarebbe il secondo mese consecutivo di rallentamento dell’inflazione rispetto all’8,5% registrato nel mese passato, pur su livelli di prezzi al consumo che si mantengono decisamente elevati.

A sostenere il recupero dei listini globali nelle passate sedute è stata la discesa elle quotazioni del gas europeo, tornato sotto la soglia dei 200 euro per MWh, ma anche le notizie provenienti dall’Ucraina. L’avanzata delle forze di difesa del Paese, con la riconquista di un’ampia porzione di territorio e l’arretramento dell’esercito russo potrebbero aprire scenari fino a qualche giorno non prevedibili e favorire l’avvicinamento verso un tavolo di colloqui.

Il movimento positivo visto sull’azionario si è riflesso anche sulla moneta unica europea che ha recuperato alcune posizioni nei confronti del dollaro USA fino a spingersi in area 1,015 , ancora distante dalle forti resistenze poste nei pressi di 1,035. Infine come di consueto nel corso della trasmissione andremo a valutare la situazione presente sull’indice delle blue chip di Piazza Affari, il FTSE Mib, che nella giornata di ieri ha visto i prezzi portarsi oltre l’area dei 22.500 punti. Quali le attese per le prossime sedute?

 

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *