Investv: la settimana si chiude con l'inflazione europea osservata speciale - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: la settimana si chiude con l’inflazione europea osservata speciale

Investv: l'inflazione europea il market mover odierno

Nell’ultima puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, si sfideranno per la squadra gialla Pietro Paciello mentre per la squadra azzurra ci sarà Biagio Milano. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto di giovedì 15 marzo

La giornata di ieri ha visto confrontarsi a Investv Antonio Landolfi per la squadra azzurra e Vincenzo Penna per la squadra gialla. Nello specifico il trader della squadra azzurra ha proposto una strategia rialzista sul Nasdaq che, con un ingresso in area 12.330 punti, prevedeva un target a 12.490 punti ed uno stop posizionato a 12.270 punti. L’operazione proposta andando a target ha realizzato, con l’utilizzo di un certificato a leva 3, una performance positiva del 3,89%. Al contrario Vincenzo Penna ha illustrato una strategia ribassista sull’indice tedesco che prevedeva un ingresso in area 15,389 punti , uno stop a 15.510 punti ed un target posto a 15.010 punti. L’operazione in questo caso, non entrando nei livelli segnalati, non si è attivata.

 

Invest: i temi della puntata odierna

Nel giorno delle scadenza tecniche, i principali mercati azionari del Vecchio Continente dovrebbero proseguire quel recupero innescatosi nella giornata di ieri, aprendo le contrattazioni in territorio positivo e con il market mover rappresentato dall’inflazione europea. In questo contesto non cambia il focus degli investitori che rimane sempre rivolto al settore bancario che, dopo i problemi di liquidità del Credit Suisse e del fallimento della Silicon Valley Bank, ha visto il salvataggio oltreoceano della First Republic Bank.

Nel corso della trasmissione andremo a commentare le decisioni arrivate nel pomeriggio di ieri dalla Bce, che ha alzato i tassi di interesse dello 0,5% ma senza dare indicazioni precise per i prossimi mesi. Inoltre nel corso della conferenza stampa Christine Lagarde non ha fatto nessuna menzione per quanto riguarda la riduzione del bilancio della Bce.

Oltre ad analizzare la situazione presente sul FTSE Mib per capire le attese per le prossime giornate, ci focalizzeremo sia sul titolo Enel, che nella serata di ieri ha comunicato i conti del 2022, che su Eni che ha deliberato di sottoporre all’assemblea la proposta di autorizzazione all’acquisto di azioni proprie per un periodo fino alla fine di aprile 2024.

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *