Investv: inflazione Usa e petrolio sorvegliati speciali
Cerca
Close this search box.

Investv: inflazione Usa e petrolio sorvegliati speciali

La puntata di Investv di oggi 11 novembre 2022, il format realizzato da Vontobel Certificati, vede sfidarsi Lorenzo Sentino per la squadra azzurra e Pietro Paciello per la squadra gialla. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 10 novembre 2022

Nel corso della puntata di Investv di ieri 10 novembre, Sante Pellegrino per la squadra azzurra ha effettuato un’operazione sul FTSE Mib. L’indice italiano, secondo Pellegrino, sta attraversando una condizione di ipercomprato. Il trader ritiene che possa arrivare un’esplosione di volatilità nel breve termine. Per la squadra gialla ha partecipato Alessandro Aldrovandi che ha operato direttamente sull’S&P 500. Aldrovandi pensa che l’indice statunitense sia riuscito a trovare una propria costanza nella risalita. Il trader ha deciso di sfruttare il piccolo ritracciamento per entrare al rialzo.

Performance del 10 novembre:

  • Alessandro Aldrovandi per la squadra gialla: -1,27%;
  • Sante Pellegrino per la squadra azzurra: -1,52%.

Performance complessiva:

  • Totale squadra gialla: -9,01%;
  • Totale squadra azzurra: +9,01%.

Punteggio: 14-11.

 

Investv: i temi della puntata dell’11 novembre 2022

I temi trattati nel corso della puntata di Investv di oggi 11 novembre sono: inflazione Usa, rally mercati azionari, oro, euro e petrolio. L’inflazione negli Stati Uniti ha rallentato la corsa e a ottobre si è fermata a +7,7% contro l’8,2% di settembre. Le Borse hanno festeggiato la notizia con un rally nella speranza che la Fed sia meno aggressiva da ora in avanti nel rialzo dei tassi di interesse. Quello di ottobre è l’aumento dei prezzi più contenuto dal mese di gennaio. L’indice core (ossia quello al netto di energia e alimentari) è salito dello 0,4%, meno del +0,6% previsto.

Sotto osservazione il petrolio WTI che potrebbe chiudere gli scambi della settimana sotto il target dei 90 dollari. Le quotazioni hanno preso la strada del ribasso arrivando fino al livello di 85 dollari per poi tentare una piccola ripresa. In lieve rialzo infine, questa mattina, il prezzo dell’oro: il future sul metallo prezioso con consegna a dicembre viene scambiato a 1.760 dollari l’oncia con un aumento dello 0,36%.

 

AUTORE

Picture of Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *