Investv: Moody's avverte l'Italia. Ftse Mib sotto pressione? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: Moody’s avverte l’Italia. Ftse Mib sotto pressione?

Investv: Moody's avverte l'Italia. Ftse Mib sotto pressione?

Nella quarta puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà Antonio Landolfi il trader con cui andremo a commentare la situazione presente sui mercati finanziari. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 5 ottobre 2022

Nella giornata di ieri è stato il capitano della squadra gialla, Riccardo Designori, a presentare una strategia ribassista sul nostro indice principale, il FTSE Mib, che prevedeva un ingresso in area 21.465 punti, un target posto sui 21.700 punti e uno stop sulla soglia dei 21.000 punti. A fine giornata l’operazione, non entrando nei livelli segnalati, non si è attivata.

 

I temi della puntata del 6 ottobre di Investv

Dopo le vendite di ieri, che hanno posto fine al rimbalzo degli ultimi 3 giorni, la nuova seduta si è aperta all’insegna degli acquisti sui listini azionari del Vecchio continente. A impattare positivamente sull’apertura odierna il recupero innescatosi nella seconda parte della giornata di ieri sui listini americani. In questo contesto il focus rimane sempre rivolto ai temi che oramai accompagnano i mercati da molti mesi. Si va dalle prossime mosse della Banche centrali in tema di tassi di interesse e si finisce con le rinnovate tensioni geopolitiche, sia sullo scacchiere russo-ucrania sia su quello nordcoreano.

Sul mercato delle materie prime è tornato ad apprezzarsi il petrolio, che ha beneficiato del maxi taglio, da 2 milioni di barili al giorno, messo in campo dall’Opec+ per sostenere le quotazioni dell’oro nero. Per quanto riguarda invece il FTSE Mib si riparte all’indomani dell’avvertimento lanciato da Moody’s. Per l’agenzia di rating è possibile un declassamento dell’Italia nel caso in cui il nuovo governo non dovesse proseguire lungo la strada delle riforme e nell’attuazione del Pnrr.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *