Investv, i fondi d'investimento di interessano alla rete TIM

Investv: nella penultima puntata di sfida, a Milano TIM ancora in focus

Nel corso della puntata di oggi 21 dicembre 2022 di Investv, il format realizzato da Vontobel Certificati, sono presenti Pietro Origlia, capitano della squadra azzurra, e Riccardo Designori, per la squadra gialla. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

Il riassunto del 20 dicembre 2022

Nel corso della puntata di Investv di ieri 20 dicembre 2022, Lorenzo Sentino, per la squadra azzurra, ha effettuato un’operazione su ENI. Sentino ritiene che il titolo italiano possa aver trovato un importante supporto a quota 13 euro. Nel caso in cui il petrolio dovesse tornare verso quota 80 dollari, ENI potrebbe trovarne giovamento. Giancarlo Prisco, per la squadra gialla, ha messo in campo un’operazione sull’S&P 500. Prisco ritiene che l’indice statunitense abbia registrato un recupero overnight, che potrebbe portarlo ad un martedì in controtendenza rispetto al trend ribassista di fondo.

Performance per la giornata:

 

  • Giovanni Prisco per la squadra gialla: + 4,7%;
  • Lorenzo Sentino per la squadra azzurra: -0,15.

 

Performance complessiva:

 

  • Totale squadra gialla: -16,36%;
  • Totale squadra azzurra: +26,33%.

 

Punteggio: 26-26

Investv: i temi della puntata del 21 dicembre 2022

I temi della puntata di oggi di 21 dicembre di Investv sono: il monito della Bce alle banche sui titoli di stato, l’iniziativa di ENI sulla mobilità e le attese su Telecom Italia. La Banca Centrale europea ha lanciato un monito alle banche, rilevando delle carenze nella gestione dei rischi dei bond pubblici europei, che vengono valutati al costo ammortizzato. Eni, Autostrade e Cassa Depositi e Prestiti hanno avviato una nuova partnership per la mobilità sostenibile. Lo scopo è quello di puntare all’elettrico, all’idrogeno, agli idrocarburi e all’energia rinnovabili.

Non sono solo Macquarie e Kkr ad essere interessati alla rete di Telecom Italia. Stando a quanto scrivono Andrea Biondi e Carlo Festa su Il Sole 24 Ore ci sarebbe l’interesse anche di Gip, Global Infrastructure Partners. Attraverso il partner Will Brilliant, Gip avrebbe già incontrato i vertici Tim, ai quali avrebbe già manifestato il proprio interesse a fornire equity per un investimento sulla rete. Gip, in questo momento, risulta essere l’azionista di controllo di Italo.

 

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *