ISEE 2024: titoli di Stato e buoni postali esclusi dal calcolo - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

ISEE 2024: titoli di Stato e buoni postali esclusi dal calcolo

ISEE 2024: titoli di Stato e buoni postali esclusi dal calcolo

Nel calcolo dell’ISEE sono esclusi titoli di Stato e prodotti finanziari di raccolta del risparmio con obbligo di rimborso assistito dalla garanzia dello Stato, fino a un valore complessivo di 50mila euro. Così l’INPS, con il messaggio 12 gennaio 2024, n. 165, chiarisce la novità introdotta con la legge di bilancio 2024. Nel dettaglio l’entrata in vigore di questa disposizione, sostiene l’Istituto nazionale di previdenza sociale, non è immediata essendo subordinata all’approvazione delle modifiche al regolamento sulla disciplina dell’ISEE. Ciò comporta che rimane ferma la disciplina ISEE relativa al patrimonio mobiliare con l’obbligo di indicare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presentata da gennaio 2024 tutti i rapporti finanziari in possesso delle famiglie al 31 dicembre 2022.

 

ISEE: cos’è

L’ISEE è l’acronimo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente e serve a fornire una valutazione della situazione economica delle famiglie, tenendo conto del reddito di tutti i componenti, del loro patrimonio e di una scala di equivalenza che varia in base alla composizione del nucleo familiare. L’ISEE è necessario per poter richiedere la fruizione di varie prestazioni sociali, a livello nazionale  e locale.

 

Tipologie di ISEE

Esistono diverse tipologie di ISEE:

 

  • Ordinario: contiene le principali informazioni sulla situazione anagrafica, reddituale e patrimoniale del nucleo familiare.
  • Università: necessario per lo studente universitario al fine di accedere ad una serie di agevolazioni previste dall’Ateneo.
  • Socio sanitario: utile per accedere a prestazioni sociosanitarie come l’assistenza domiciliare per le persone con disabilità e/o non autosufficienti, l’ospitalità alberghiera presso strutture residenziali e semiresidenziali per le persone che non possono essere assistite a domicilio.
  • minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi: utile per l’accesso alle prestazioni agevolate rivolte ai minorenni che siano figli di genitori non coniugati tra loro e non conviventi.
  • ISEE corrente: è un ISEE aggiornato dei redditi e trattamenti degli ultimi 12 mesi quando si siano verificate rilevanti variazioni del reddito ovvero di eventi avversi come la perdita del posto di lavoro o l’interruzione dei trattamenti.

Titoli di Stato e calcolo ISEE

I titoli di Stato e i prodotti finanziari di raccolta del risparmio con obbligo di rimborso assistito dalla garanzia dello Stato come possono essere i buoni postali non rientrano nel calcolo dell’ISEE. Questo solo se di valore inferiore a 50.000€.

E’ utile precisare che, ai fini del calcolo dell’Attestazione ISEE viene tenuto in considerazione il patrimonio mobiliare del nucleo familiare che consiste, oltre che di titoli di Stato ed equiparati, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi ed assimilati, in depositi e conti correnti bancari e postali, partecipazioni azionarie in società italiane ed estere quotate o non quotate, contratti di assicurazione a capitalizzazione o mista sulla vita e di capitalizzazione, azioni o quote di organismi di investimento collettivo di risparmio (O.I.C.R.) italiani o esteri.

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *