Le migliori app per comprare azioni e investire - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Le migliori app per comprare azioni e investire

Due utenti usano l'app Ellevest

Quali sono le migliori app per comprare azioni e investire? Chi usa lo smartphone per la maggior parte delle attività, ormai ha la possibilità di utilizzare applicazioni leggere e pratiche di ogni tipo per mettere a frutto i propri risparmi. In circolazione ce ne sono tantissime, in particolare per coloro i quali hanno appena iniziato ad avventurarsi nel mondo della finanza. Ma qual è l’app giusta, specie per neofiti, e quale quella più adatta a specifiche esigenze?

 

Le 10 migliori app per comprare azioni e investire

Un’app solida e affidabile può aiutare non solo a comprare e negoziare azioni e fondi di investimento diversificati in tempo reale, ma anche a gestire attività di routine, conoscere i mercati, trasferire soldi e monitorare le spese. Al giorno d’oggi la maggior parte delle piattaforme di riferimento si utilizzano su telefono o su tablet, ma naturalmente non è solo una questione di mezzo: bisogna sempre tenere a mente su cosa e come investire e informarsi leggendo termini e condizioni, recensioni e punteggi sugli store Apple e Google Play per vedere cosa dicono gli utenti. Ecco dieci tra le migliori app in circolazione per organizzare i risparmi, rivolte principalmente agli investitori esordienti.

 

eToro

Disponibile su Google Play e su App Store, l’app israeliana fondata a Tel Aviv da Yoni e Ronen Assia con David Ring è facile da usare e intuitiva, offre svariate asset class in cui investire (tra cui criptovalute, ETF e fondi) e numerose risorse informative. Ha un punteggio di 4,4 su 5 nel Trustscore di Trustpilot: il neo sono le commissioni su crypto e prelievi e per l’inattività dopo dodici mesi, ma non sulle azioni della Borsa Italiana.

 

Invstr

Secondo Bankrate, il popolare sito web finanziario di Red Ventures, è la migliore app di investimento per l’istruzione, ovvero per insegnare ai giovani come investire, gestire il denaro e spendere in modo intelligente e consapevole. Progettata proprio per offrire ai principianti un modo per entrare sul mercato, combina il gioco ai primi training con prove ed esercizi pratici. Su Google Play e App Store, ma per ora solo in lingua inglese.

 

Betterment

Presente su Google Play e su App Store, è uno dei robo advisor più diffusi e utilizzati online. L’algoritmo alla sua base, messo a punto da Jon Stein e Eli Broverman con Sean Owen, costruisce un profilo ottimizzato su misura per il singolo utente, che sia un investitore alle prime armi o uno navigato. Il modello opera calcolando la tolleranza al rischio e il momento in cui si ha bisogno di liquidità. Sono previste commissioni di gestione.

 

Robinhood

A detta di utenti e analisti è la migliore app in circolazione per il trading attivo: grazie alla sua interfaccia fluida e user-friendly sia su Google Play che su App Store, permette di fare trading di azioni, opzioni, ETF e criptovalute, il tutto senza commissioni. Naturalmente sono applicate altre tariffe. Ha conquistato le prime pagine dei giornali quando ha permesso a migliaia di piccoli investitori di comprare le azioni di GameStop, causando un autentico terremoto a Wall Street.

 

Fidelity

La multinazionale bostoniana di servizi finanziari, tra i più grandi gestori di fondi comuni e di fondi pensione al mondo, offre cinque applicazioni per investimenti diversificati. Progettata per trader inesperti, l’app Fidelity Investments (disponibile su Google Play e su App Store, soltanto in lingua inglese) non prevede conti o investimenti minimi né commissioni, è affidabile e semplice da usare, dà accesso a un’ampia gamma investimenti tranne le crypto.

 

E*TRADE

I principianti particolarmente interessati al trading possono rivolgersi a questa app che semplifica gli investimenti e le operazioni bancarie e fornisce una raffica di dati in tempo reale. Non prevede minimi o commissioni, è operativa su azioni quotate negli Stati Uniti, ETF e opzioni, offre un’ampia gamma di tipi di conto. Come la simile Fidelity, non include lo scambio di materie prime e criptovalute. Disponibile sia su Google Play che su App Store.

 

Plum

Su Google Play e su App Store c’è questa applicazione lanciata dalla Fintech cipriota che aiuta a investire e pianificare le spese, collegando i conti bancari e le carte di credito su un unico spazio e configurando i metodi di risparmio intelligente. L’algoritmo setta il livello di rischio e permette di scegliere in un paniere di oltre 3.000 titoli. Gli account sono basic, pro e premium, in tutti e tre i casi senza commissioni escluse le tariffe applicabili.

 

Fundrise

Indicata da più parti come la migliore app per investimenti diretti nel settore immobiliare, consente agli utenti di puntare su immobili commerciali e capitale di rischio praticamente con qualsiasi somma di denaro. Sono incluse commissioni di consulenza annua e di gestione patrimoniale. L’applicazione, disponibile su Google Play e su App Store, consente pure di reinvestire i dividendi.

 

Wealthbase

I simulatori di Borsa possono aiutare gli utenti a farsi un’idea di come funziona veramente il trading. Chi vuole cimentarsi tra fantasy stock e crypto trading non deve lasciarsi sfuggire quest’app strutturata come un gioco gratuito in cui i social media rivestono un ruolo essenziale per la selezione dei titoli. Tra rivalità con amici e colleghi, è possibile pure scambiare criptovalute (vere) all’interno della simulazione. Su Google Play e su App Store.

 

Ellevest

È la migliore app per investimenti socialmente responsabili. Il robo advisor è ottimizzato principalmente per le donne, che in media guadagnano meno degli uomini e si prendono più interruzioni di carriera. L’algoritmo genera portafogli e piani di investimento ad hoc, con un’attenzione particolare al portafoglio Impact a forte impatto sociale. Sono previste commissioni, tra i 5 e i 9 dollari al mese. È disponibile sia su Google Play che su App Store.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *