Piaggio: primo trimestre record, cosa fare con l’azione in Borsa? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Piaggio: primo trimestre record, cosa fare con l’azione in Borsa?

Una sede del gruppo Piaggio

Piaggio ha portato a termine un primo trimestre da record. Nei primi tre mesi dell’anno il gruppo delle due ruote ha realizzato un utile netto pari a 24,1 milioni di euro, quasi il doppio dei 12,7 milioni di euro registrati nello stesso periodo di un anno prima. Il giro d’affari della società è cresciuto del 20% a 546,78 milioni, anche in questo caso un massimo storico. In forte aumento il margine operativo lordo, salito da 60,1 milioni a 81 milioni di euro (+34,9%). La marginalità è quindi migliorata dal 13,2% al 14,8%. Il gruppo ha riportato vendite pari a 154.900 veicoli, in crescita del 9,2%. A fine marzo, inoltre, l’indebitamento netto era salito a 428 milioni, rispetto ai 368,2 milioni di inizio anno per effetto della stagionalità del business.

 

Le prospettive per il 2023

Il management di Piaggio ha segnalato che nel 2023 manterrà un focus costante sulla gestione efficiente della struttura economica e finanziaria, per rispondere in modo flessibile ed immediato alle sfide e alle incertezze dello scenario. “Il gruppo Piaggio ha archiviato un nuovo trimestre record con i migliori risultati di sempre, il sesto consecutivo in crescita”, ha commentato il presidente e amministratore delegato Roberto Colaninno, in occasione del rilascio dei dati. “Sono risultati – ha proseguito “che ci rendono molto soddisfatti del lavoro svolto e ci consentono di proseguire con fiducia e ottimismo il nostro importante percorso di crescita già delineato, confermando gli investimenti previsti e l’impegno sulle tematiche Esg. L’obiettivo centrale del 2023 è preservare la marginalità e migliorare ove possibile”.

 

Piaggio: quotazioni in lento recupero 

Il titolo Piaggio, sembra essere impostato al rialzo nel breve termine nonostante la performance leggermente negativa registrata nella seduta di ieri (-0,05%). Dopo un’apertura al di sopra della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo vicino alla soglia dei 3,690 euro per poi ripiegare sul finale a quota 3,644.

Anche ampliando l’orizzonte temporale l’azione sta attraversando un periodo positivo. Dopo il ribasso avvenuto nella seconda metà di aprile, infatti, i corsi hanno arrestato la propria discesa in prossimità del supporto presente in area 3,350 (triplo minimo) e hanno cominciato a creare una configurazione grafica a forma di U, di stampo rialzista, indicante un’evidente (anche se lenta) fase di accumulazione. Quindi, a quanto sembra, il peggio è alle spalle e le prospettive di risalita del titolo sono buone e, soprattutto, solide, ponendosi come primo obiettivo il raggiungimento del massimo dello scorso 8 maggio a quota 3,814.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 3,690 con target nell’intorno dei 3,814 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 3,622 con obiettivo molto vicino al livello 3,552. L’impostazione algoritmica, comunque, vede i prezzi stazionare ancora al di sotto dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono ribassisti da fine aprile. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 43.


L’andamento di breve termine del titolo PIAGGIO

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *