Piazza Affari negativa, comparto bancario sotto pressione
Cerca
Close this search box.

PIAZZA AFFARI NEGATIVA, COMPARTO BANCARIO SOTTO PRESSIONE

piazza affari

Scatto di Nexi in apertura, positive le utility. Piazza Affari allineata all’Europa

 

Piazza Affari riparte dai realizzi e dall’incertezza che coinvolge tutte le borse europee sull’ennesimo stallo delle trattative tra Usa e Cina, peggiorate nella notte dopo il voto del Senato americano a favore dell’Hong Kong Democracy Bill, a sostegno dei diritti umani e della democrazia, mossa tutt’altro che gradita da Pechino, che peraltro rischia nuove sanzioni, stando all’ultimo tweet di Donald Trump, in caso di mancata intesa. Wall Street in rosso, mercati asiatici pure, inevitabilmente il sentiment peggiora anche sul vecchio continente. Sull’azionario milanese impulso per Nexi (+3%) in in scia alle indiscrezioni che parlano di un possibile accordo con Intesa Sanpaolo. Il comparto bancario arretra complice anche lo spread che torna a salire sulle nuove divisioni nella maggioranza a causa della riforma del MES, mentre come spesso accade, con il Ftse Mib in rosso salgno le utility. Occhio ad Atlantia, in calo dello 0,8% dopo il nuovo nulla di fatto su Alitalia. Spingono i comparti sanitario e alimentare mentre i maggiori ribassi si manifestano nei comparti materie prime, assicurativo e media.

TITOLI MIGLIORI

Nexi +3,24%

Come accennato, il titolo registra uno scatto che porta la società attiva nei servizi e infrastrutture per il pagamento digitale in maglia rosa a Piazza Affari. Secondo le indiscrezioni riportate dal Messaggero, si parla di un accordo con Intesa Sanpaolo che potrebbe conferire alcuni asset specializzati, a fronte di una quota del 30%. Supporti a 9,10, prossimo target di resistenza a 9,8 euro. Quello registrato nella seduta odierna a 9,74 è il massimo dal 22 ottobre scorso.


Grafico Nexi by TradingView

 

Amplifon +1,22%
Il migliore tra le utility a Piazza Affari, con guadagni nei valori della vigilia. Trend positivo nel breve e nel lungo periodo, a 25,18 euro il massimo storico registrato nella seduta di mercoledì.

 

TITOLI PEGGIORI

Banco Bpm -2,23%

Banche sotto pressione con lo spread in area 160. Il titolo peggiore è Banco Bpm, ai minimi dall’11 ottobre scorso a 1,97. Infranti i supporti a quota 2 euro, nuovo target a 1,96.

Cnh Industrial -1,56%
I 9,71 della seduta odierna a Piazza Affari sono i minimi di novembre. FPT Industrial, brand motoristico globale di Cnh, ha sottoscritto un’intesa con l’americana Microvast per una collaborazione industriale e commerciale.

ANALISI FTSE MIB

Scivola ai minimi degli ultimi 16 giorni, Piazza Affari (-0,54%) a 23.202 punti. Paga l’incertezza sull’economia globale tornata a farsi sentire nello stallo delle trattative tra Usa e Cina. Prevale ancora l’impulso ribassista avviato il 12 novembre scorso, giorno in cui l’indice ha raggiunto il massimo dell’anno a 23.827 punti. Forte la resistenza a 23.308 tanto quanto i supporti a 22.798 punti.


Grafico Ftse Mib by TradingView

 

SPREAD

Con il rendimento del Btp decennale italiano tornato sotto la soglia dell’1,2%, lo spread rimane sotto pressione soprattutto per la questione del Mes. Agli attacchi dell’opposizione rivolti al premier Conte, accusato di aver dato il via libera al Meccanismo Europeo di Stabilità senza passaggi parlamentari, si sono aggiunti quelli del M5s che hanno chiesto un vertice di maggioranza d’urgenza. Le rassicurazioni di Palazzo Chigi “La discussione del Mes è tuttora in calendario” hanno riportato per il momento lo spread sotto quota 160.


Grafico Spread by TradingView

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *